rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Appalti terremoto: arresti a L'Aquila, ai domiciliari legale di società foggiana

Agli arresti domiciliari è finito il legale rappresentante di una società di impianti tecnologici con sede a Foggia

I carabinieri del Ros dell’Aquila hanno arrestato tre persone con l'accusa di corruzione, truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, peculato, abuso di ufficio e falso ideologico in atti pubblici, nell'ambito dell'inchiesta sull'assegnazione degli appalti per le opere di ristrutturazione e messa in sicurezza post sisma delle scuole abruzzesi di Avezzano e Sulmona.

Insieme al direttore generale della provincia abruzzese e al procuratore speciale di un’impresa di costruzioni con sede a Cagliari, aggiudicataria dell’appalto per messe in sicurezza e ampliamento di un liceo scientifico di Avezzano, è finito agli arresti domiciliari anche P.F.R., legale rappresentante di una società di impianti tecnologici con sede a Foggia

I carabinieri e i militari del nucleo di polizia tributaria delle Fiamme Gialle dell’ Aquila, hanno accertato che il direttore generale avrebbe avvantaggiato alcune società e utilizzato beni materiali della Provincia dell’ Aquila, per fini personali. Gli inquirenti gli contestano anche l’affidamento diretto alla società di impianti tecnologici del capoluogo dauno  del servizio di monitoraggio online dei lavori in corso al Pollione di Avezzano, mai in funzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti terremoto: arresti a L'Aquila, ai domiciliari legale di società foggiana

FoggiaToday è in caricamento