Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via Sant'Alfonso de' Liguori

Sorelle raggirano 60enne: "Accompagnaci in ospedale", ma gli rubano la pensione

E'accaduto a Borgo Segezia dove, all'uscita dell'ufficio postale, un 60enne è stato prima impietosito, poi raggirato da due sorelle di origine romena. Entrambe sono ora ai domiciliari per furto aggravato

E’ stato prima impietosito, poi raggirato, infine derubato. E’ quanto accaduto la scorsa settimana ad un uomo di 60 anni, foggiano, vittima di due donne, due sorelle di origine rumena, che gli hanno portato via 400 euro in contanti.

Tutto è partito da una segnalazione: i carabinieri sono dovuti intervenire in via Sant’Alfonso, a Foggia, dove erano state viste due donne fuggire, inseguite da un uomo che inveiva contro di loro.

Tanto la disperazione quanto la rabbia dell’uomo hanno indotto i militari a rintracciare le due donne, bloccate poco dopo mentre tentavano di disfarsi (nascondendolo dietro la ruota di un’auto in sosta) del portafogli sottratto alla loro vittima designata.

Le successive indagini hanno permesso, poi, di ricostruire quanto accaduto: le due donne avrebbero avvicinato il 60enne a Borgo Segezia, nei pressi dell’ufficio postale dove quest’ultimo aveva appena riscosso la pensione.

Gli hanno chiesto un passaggio in direzione Foggia, per raggiungere l’ospedale. Il pensionato, non sospettando nulla, ha acconsentito. Ma non appena giunti nei pressi della stazione ferroviaria, le due donne hanno chiesto di scendere fuggendo a gambe levate.

Solo a quel punto l’uomo si è accorto che il proprio borsello era stato aperto e che al suo interno mancava il portafogli, nel quale aveva riposto la sua pensione, 400 euro circa, e tutti i suoi documenti.

Fermate ed arrestate dai militari, le due donne – Claudia Simona e Pamela Mustafa, rispettivamente di 19 e 21 anni  - dovranno rispondere di furto aggravato. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario, mentre le due donne sono associate al carcere di Foggia e, a seguito di giudizio per direttissma, sottoposte agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorelle raggirano 60enne: "Accompagnaci in ospedale", ma gli rubano la pensione

FoggiaToday è in caricamento