Cronaca

Foggia: ai domiciliari, ma sorpresi fuori a chiacchierare: 6 arresti

Un 23enne è stato trovato in possesso di hashish e cocaina. Un 25enne non è riuscito a fornire un valido motivo del perché avesse violato la prescrizione impostagli

Nonostante si trovasse agli arresti domiciliari, un 23enne di Foggia è stato sorpreso e riconosciuto dai carabinieri all’esterno del suo domicilio. Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 1,5 grammi di cocaina e 1,5 di hashish già suddivisi in dosi, nonché di 250 euro in contanti ritenuto provento dell’attività di spaccio. Accertati i reati di evasione e detenzione di sostanza stupefacente, Antonio Sireno è stato nuovamente arrestato.

Analoga sorte è toccata a Francesco Pesante, sottoposto a sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di permanenza in casa dopo le 21. Al momento del controllo eseguito dai militari dell’Arma, il 25enne non era in casa. Poco dopo i carabinieri lo hanno visto rientrare in tutta fretta e bloccato sull’uscio di casa. Tratto in arresto, il ragazzo non è riuscito a fornire un valido motivo del perché avesse violato la prescrizione impostagli.

Ma durante la settimana, per lo stesso reato di evasione, sono stati arrestati anche il 41enne Pino Gaudiano, il 19enne Domenico Dedda, Russo Massimiliano e Martino Giuseppe di anni 38. I quattro sono stati sorpresi all’esterno del proprio domicilio intenti a chiacchierare con amici e conoscenti. Martino ha persino cercato di rientrare precipitosamente convinto di non essere stato notato, ma è stato ugualmente raggiunto, bloccato e arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia: ai domiciliari, ma sorpresi fuori a chiacchierare: 6 arresti

FoggiaToday è in caricamento