Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Sgominata banda di ladri tra Andria e Cerignola: rubavano gasolio dal Nord al Sud Italia

Depredavano carburante in tutta la penisola con la complicità di informatori dislocati sul posto. Sono accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti

Nel corso di una vasta operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, alle prime luci dell'alba sono stati arrestati sei componenti di una banda di predoni di carburanti che, con ritmi serrati, ha commesso una serie indeterminata di furti ai danni di aziende e depositi di gasolio in Puglia, Piemonte, Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Campania.

Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Trani, hanno consentito di arrestare sei pregiudicati di Andria e Cerignola accusati, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti, e hanno messo fine alle scorribande del gruppo che da circa due anni ha funestato più regioni dell’intera penisola.

A colpire gli investigatori è stata la spregiudicatezza e l’incredibile agilità operativa del sodalizio criminale, capace di spostarsi per centinaia di chilometri e di individuare obiettivi multipli o alternativi con la complicità di informatori dislocati sul posto. Gli arrestati sono Vincenzo Borrelli classe 1955 e Vincenzo Morra classe 1973, di Cerignola, Paolo Lorusso, Mauro Di Palma, Michele Lovergine e Pietro Pierro, rispettivamente classe '57, '56, '65 e '46, tutti di Andria

FOTO | Furti di gasolio: 6 arresti tra Andria e Cerignola

Comune obiettivo del sodalizio era quello di depredare i depositi di carburante dell’intero territorio nazionale, immettendolo nel dinamico e redditizio mercato clandestino. Nel corso dell’indagine sono stati tratti in arresto due soggetti appartenenti alla banda e recuperati ingenti quantitativi di gasolio. Durante le perquisizioni odierne sono stati rinvenuti anche oggetti di argenteria di rilevante valore. Le indagini proseguono al fine di individuare i canali della ricettazione.

Nel blitz sono stati impiegati 80 carabinieri, supportati da un velivolo del 6° Nucleo Elicotteri di Bari, da unità cinofile per ricerca di armi e droga del Nucleo Carabinieri Cinofili di Bari, nonché dalle squadre della Compagnia d’Intervento Speciale dell’11° Battaglione Carabinieri “Puglia”.

Lunedì e mercoledì, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, i pezzi di argenteria rinvenuti nell’ambito dell’indagine sulla “banda del gasolio”, saranno esposti presso la Compagnia Carabinieri di Barletta, sita in via Pappaletere n. 5, al fine di consentire alle vittime di rapine\furti, di poter riconoscere e rientrare in possesso del materiale trafugato. Si raccomandano i cittadini di giungere in caserma muniti di denuncia di furto\ rapina e qualsiasi materiale comprovante l’effettiva proprietà dei pezzi di argenteria (ad esempio fotografie)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata banda di ladri tra Andria e Cerignola: rubavano gasolio dal Nord al Sud Italia

FoggiaToday è in caricamento