Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Nel presepe della chiesa di San Giovanni Battista anche medico e paziente: "Gesù nasce sullo sfondo del dolore e delle cure"

Nella capanna incastonata nell'altare della parrocchia di Foggia, don Ivo Cavraro ha scelto di inserire un'immagine simbolo del 2020 e della lotta al Coronavirus: "Quest'anno buon Natale è ancora più forte"

Don Ivo Cavraro e il presepe

Sullo sfondo della Natività allestita nella Chiesa di San Giovanni Battista a Foggia, incastonato nell'altare, il parroco, don Ivo Cavraro, ha scelto di inserire un'immagine simbolo del 2020: un medico accanto a un paziente malato di Covid, scena che ormai quotidianamente restituiscono le cronache rappresentando la lotta al virus.

Terminata la celebrazione della Santa Messa del Natale, il sacerdote particolarmente 'social' durante la pandemia per non lasciare soli i suoi fedeli, ha presentato il presepe della parrocchia, "un presepe molto semplice - ha detto, seduto accanto all'altare - Gesù bambino che nasce sullo sfondo del dolore, della sofferenza, delle cure che stiamo vivendo da dieci mesi ormai".

Il suo pensiero va, in particolare, ai ragazzi del catechismo, che ha accompagnato spesso anche con piccoli video. Ammette come sia un Natale triste per lui come parroco, "perché vorrei vedervi tutti qui in Chiesa". E poi, prima di concludere con una benedizione, guarda il Bambinello: "Quest'anno buon Natale è ancora più forte, Signore abbiamo bisogno di te".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel presepe della chiesa di San Giovanni Battista anche medico e paziente: "Gesù nasce sullo sfondo del dolore e delle cure"

FoggiaToday è in caricamento