Salute San Nicandro Garganico

Emodialisi senza nefrologo, il sindaco lancia l'allarme: "Non ci sono sostituti"

La situazione potrebbe peggiorare in estate con l'arrivo dei turisti e con il rientro dei sannicandresi che vivono fuori. "La Regione Puglia provveda ad attivarsi per legiferare al più presto in modo da assicurare le cure di dialisi anche senza il medico"

Il centro di emodialisi di San Nicandro Garganico è senza nefrologo e nonostante il preavviso, "per tempo", della sua assenza, non si è provveduto alla sua sostituzione. "Non ci sono". Dopo varie interlocuzioni, la Asl Foggia nella giornata di oggi è riuscita a tamponare la situazione.

Tuttavia il problema resta ed è serio. E lo sarà soprattutto quest'estate con l'arrivo dei turisti e il rientro dei sannicandresi che vivono fuori. 

"La situazione è diventata oramai insostenibile e ingiustificabile" tuona il sindaco Matteo Vocale: "La carenza di medici specialisti è un fatto, perciò la Regione Puglia provveda ad attivarsi per legiferare al più presto in modo da assicurare le cure di dialisi anche senza il medico" come accade da anni in altre regioni: "Così riusciremo a risolvere il problema di queste strutture".

Il primo cittadino conclude: "Mi sto recando dal Direttore di Distretto sanitario per rappresentare questa urgenza e un aspetto che vorrei fosse molto chiaro: il centro emodialisi di San Nicandro Garganico è una conquista ormai 40ennale del popolo sannicandrese, un'eccellenza del Gargano e deve assicurare il servizio in modo ordinario".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emodialisi senza nefrologo, il sindaco lancia l'allarme: "Non ci sono sostituti"
FoggiaToday è in caricamento