Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

[ VIDEO ] Inaugurata la biblioteca ospedaliera ai Riuniti di Foggia: libri in corsia per alleviare le sofferenze dei pazienti

Una biblioteca ospedaliera, per offrire ai pazienti degli Ospedali Riuniti di Foggia una parentesi di svago durante il periodo più o meno lungo di ricovero.

 

E’ quella che è stata inaugurata oggi, al quinto piano, della palazzina del Pronto Soccorso del nosocomio di viale Pinto, e che offre ai futuri fruitori del servizio già 3mila volumi, catalogati per genere, donati da dalla cittadinanza. L’iniziativa è stata realizzata dai volontari dell’Associazione Confraternita di Misericordia Foggia e del Centro Studi Diomede. “È dimostrato che i libri possono curare, alleviare, sostenere - spiegano i presidenti delle associazioni, Laura Pipoli e Michele Paglia - sempre più spesso la lettura viene adottata come pratica di accompagnamento per i percorsi di guarigione. Per questo motivo abbiamo pensato che beneficiari del servizio potranno essere tutti coloro che, a vario titolo, si trovano in ospedale: degenti, personale, familiari e visitatori”.

“Una realtà molto interessante, non ho trovato altrove, e che favorisce quel processo di umanizzazione delle cure di cui tanto si parla”, commenta il nuovo direttore sanitario del ‘Riuniti’ Franco Mezzadri. La struttura è stata dedicata alla volontaria di Castelluccio Valmaggiore Lory Marchese, scomparsa qualche anno fa ma tra le prime a credere al valore di un centro lettura in ospedale. Il suo ricordo è stato affidato alle parole del sindaco del comune dei Monti Dauni, Giuseppe Campanaro. 

Il progetto, che prevede diverse attività:  dal prestito bibliotecario in corsia alla classica sala lettura, passando per le attività di animazione per bambini e ragazzi realizzate in collaborazione con il CSV Foggia. “Il libri diventeranno uno strumento utile per interrompere il lento e noioso tempo della degenza, creare momenti di socialità per superare la solitudine e rendere più leggero il bagaglio di emozioni”, spiega il Presidente del CSV Foggia, Pasquale Marchese. Il servizio vedrà il coinvolgimento dei giovani in servizio civile impegnati nel progetto “Biblioteca nell’ospedale”

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento