Elezioni comunali 2011 San Giovanni Rotondo

San Giovanni Rotondo, la sinistra è divisa e il vento soffia a destra

Crescono Sinistra Ecologia e Libertà e Rifondazione Comunista. Profonda crisi nel Partito Democratico. Gaetano Cusenza cerca e trova intese nel centrodestra

A San Giovanni il vento soffia a destra. Ad alimentarlo ci sta pensando Gaetano Cusenza in seno all’Api. Sembra ormai certo un apparentamento del partito del leader Rutelli con le forze centriste e con Fli e Pdl. Le sconfitte politiche della sinistra moderata e il fallimento dei due mandati, quelli di Mangiacotti e Giuliani, fanno pensare che alle prossime elezioni comunali non ci sarà partita.

La sinistra è divisa, ma cresce l’attenzione per il partito di Sinistra Ecologia e Libertà del trio Longo-Rendina-Pazienza. Buono il lavoro condotto finora al fianco dei compagni di Rifondazione Comunista. Con loro potrebbe esserci l’Italia dei Valori e molto probabilmente una lista civica dei dissidenti, vale a dire degli ex esponenti del Pd che di fatto hanno sancito la caduta di Gennaro Giuliani.

Destra, centro o sinistra, i problemi di San Giovanni Rotondo sembrano ben altri. Le solite facce e il solito modus operandi che sta distruggendo l’economia di un paese e provocando nei cittadini un grave senso di sfiducia nelle istituzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Giovanni Rotondo, la sinistra è divisa e il vento soffia a destra

FoggiaToday è in caricamento