Foggia 'salva' la Lega, che perde ovunque. Anche a San Severo. Cusmai: "Abbiamo dato il massimo"

Nota del commissario provinciale. Ironia della sorte, è un azzurro a salvare la faccia al partito, che perde ovunque. Soprattutto a San Severo, dove era stato portato finanche Matteo Salvini

"Foggia resta convintamente di centrodestra. Siamo orgogliosi del risultato raggiunto perché vuol dire che la città ha voluto continuare a dare fiducia a Franco Landella e al suo progetto politico che vede la Lega in prima linea con il 13% e una forte rappresentanza in Consiglio comunale; a nome del partito provinciale sono felice di augurare buon lavoro ai nostri eletti Massimiliano Di Fonso, Alfonso Fiore, Salvatore De Martino, Liliana Iadarola e Concetta Soragnese, ma i il ringraziamento e riconoscimento va a tutti i candidati che hanno lavorato per la squadra e per l’affermazione della Lega con dedizione, passione, sacrificio, consapevoli di essere parte integrante del progetto politico della Lega che deve continuare a crescere e a contare nella città e nell’azione amministrativa della giunta Landella". Così Daniele Cusmai, commissario provinciale della Lega, all'esito del turno di ballottaggio.

Cusmai tocca piano la sconfitta (cocentissima) a San Severo, per cui si sono spesi i maggiorenti della Lega, a partire da Matteo Salvini, a Massimo Casanova, a Raimondo Ursitti."Il più sincero ringraziamento va a Maria Anna Bocola per la straordinaria campagna elettorale fatta e per il lustro che ha dato alla Lega, in questi mesi e dopo essere stata avanti al primo turno, ma che non è riuscita a San Severo nella vittoria al ballottaggio. Dispiace anche per Torremaggiore e San Giovanni Rotondo dove il centrodestra non ha vinto, ma ringraziamo tutti i rappresentati della Lega per aver dato il massimo". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quindi la prospettiva. "Ora ci attende un importante lavoro  su tutto il territorio di Capitanata per  organizzare e radicare sempre di più il partito, costituendo una struttura in ogni comune, per aumentare la partecipazione e migliorare ancora i risultati raggiunti in questa tornata elettorale: ora l’obiettivo sono le elezioni regionali del 2020 per liberare la Puglia da Emiliano e la sinistra che da 15 anni governano male la nostra splendida Regione" conclude Cusmai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ancora assalto a portavalori sulla A14: paura tra gli automobilisti e traffico bloccato verso Canosa

  • Coronavirus, risalita vertiginosa dei contagi: 26 nuovi casi in Puglia (9 nel Foggiano)

  • Coronavirus, 16 nuovi casi in Puglia (3 nel Foggiano): Cerignola diventa zona rossa

  • Dal Lussemburgo alla Puglia per le ferie: 6 turisti positivi al Covid-19, erano partiti senza attendere i risultati del test

  • Emergenza Covid, ordinanza della Regione: obbligo di mascherina su spazi all'aperto, discoteche e locali

  • "Dammi i soldi o ti squarcio la macchina". Poliziotti-turisti smascherano parcheggiatore abusivo: arrestato per tentata estorsione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento