Mongiello: “Un progetto per la rinascita di Foggia, centrodestra si affidi alle primarie”

Rinnovamento per la Capitanata: “È necessario coinvolgere i cittadini nella scelta del candidato sindaco per le prossime amministrative di Foggia. È questo il momento di pensare e di fare, e non di credere!”

Paolo Mongiello

“Le giovani generazione di Foggia non si rassegnano ad assistere inermi ad un futuro fosco e senza speranza. Affrontano ogni giorno le difficoltà e, spesso, combattono battaglie che non riescono a vincere. Ma non si rassegnano. È da loro che occorre ripartire, perché la nostra città può essere ancora in grado di offrire un sogno ed una prospettiva ai nostri ragazzi”.

Così Paolo Mongiello, presidente del movimento politico-culturale ‘Rinnovamento per la Capitanata’, commenta l’esito della manifestazione tenutasi all’auditorium della biblioteca provinciale ‘La Magna Capitana’ per discutere della condizione giovanile nell’ambito degli incontri denominati ‘Foggia cambia pagina!’.

“Un dibattito ricco di spunti di riflessione importanti, arrivati direttamente da chi vive quotidianamente l’ansia e la preoccupazione del domani – spiega Mongiello –. Le testimonianze dirette di quanti hanno trovato in Foggia il luogo dell’affermazione professionale ed occupazionale e quelle di quanti, invece, vivono l’inquietudine della crisi economica e  sociale hanno disegnato uno spaccato che non è possibile ignorare. Ricominciando dai valori della responsabilità e del senso profondo di comunità si può costruire una città migliore, si può dare ai nostri figli un elemento per scommettere sul proprio domani”.

“La passione che abbiamo incrociato nel lungo dibattito, e per la quale ringrazio sinceramente tutti i partecipanti, ci racconta che insieme possiamo sconfiggere ogni forma di rassegnazione e che le condizioni per vincere questa sfida ci sono tutte” sottolinea il presidente del movimento politico-culturale ‘Rinnovamento per la Capitanata’.

“La partecipazione e la voglia di riscatto riscontrate, hanno smentito quel luogo comune secondo il quale le giovani generazioni non avrebbero più voglia di combattere per cambiare le cose. Viceversa, continuano ad essere il cuore pulsante di una inversione di rotta che la politica, la buona politica, può realizzare avendo come proprio orizzonte il bene comune. Siamo oggi fermamente convinti che sia necessario pensare e fare e non credere”.

Secondo Paolo Mongiello l’elemento di maggiore rilevanza emerso nell’ambito delle due manifestazioni organizzate dal suo movimento resta dunque la voglia di partecipazione. “Quanti si riconoscono nell’universo valoriale al quale abbiamo provato a dar voce non possono non rendersi interpreti di questo.

Penso, al contrari,  che debbano attrezzarsi, anche sotto il profilo propriamente politico, per dar vita ad un confronto virtuoso con questi mondi e con queste istanze. Le prossime elezioni comunali possono e devono essere il banco di prova sul quale misurare questa capacità di ascolto, di proposta e di progettualità. Dalla ‘Foggia migliore’ arriva chiara e forte una richiesta di partecipazione a cui bisogna dare ascolto”.

Da questo punto di vista “il centrodestra, proprio per il proprio bagaglio valoriale e culturale, ha l’onere di essere l’interlocutore privilegiato per quanti auspicano un cambiamento vero e non fittizio, reale e non retorico. È possibile fare della coalizione una casa per gli stimoli che abbiamo raccolto, concentrando il lavoro sui contenuti della proposta che tra qualche mese dovrà essere avanzata alla città”.

“L’appello che sento di rivolgere, è dunque quello di diventare per davvero i protagonisti di questa nuova fase storica. È necessario mettere insieme i soggetti politici di buona volontà intorno ad un tavolo che sia il cantiere attraverso il quale trasformare in progetti i nostri valori e recuperando il senso più autentico della partecipazione” conclude il presidente del movimento politico-culturale ‘Rinnovamento per la Capitanata’.

Scrivendo con la città il programma di governo e, conseguentemente, dare voce e fiducia a quanti vorranno, attraverso lo strumento delle primarie, il profilo di chi dovrà rappresentare sul piano elettorale questo progetto per la rinascita di Foggia. È la partecipazione l’unica via per ridare credibilità alla politica e per dare alla nostra comunità la speranza di scommettere sul proprio futuro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento