Venerdì, 22 Ottobre 2021
Comunali Foggia 2014

Gabriele Berardi, candidato consigliere di ‘Foggia a Sinistra’ con Piemontese Sindaco

Scheda dell’architetto Gabriele Berardi candidato al Consiglio comunale di Foggia con la lista ‘Foggia a Sinistra’ a sostegno della candidatura a sindaco di Gianfranco Piemontese

CHI SONO | In questi primi anni di attività professionale, in questa mia città, io cittadino europeo per convinzione, ho passato il poco tempo libero a seguire alla finestra l’agonia del presente di Foggia, per me più di tutto, un bel pezzo d’Europa.  Mi chiamo Gabriele, giovane architetto foggiano,  cento idee al giorno e  cento volte lo stesso  consiglio “lascia Foggia, qui non si muove niente...”. Quando la clessidra continua a correre, sotto il chiacchiericcio, la calma apparente,  passa il tempo, passa più che altro a chi non può più aspettare, chi non ha più tempo per chiedere il permesso. Alcun@ tra voi stanno pensando: è l’ennesimo Lui, uno in più in politica. Una frase che mi chiudeva gli occhi ogni notte  nei giorni prima di accettare la mia candidatura.

 Ho cercato di fare tutto sempre con la passione di chi vive le esperienze intensamente con profonda umanità e - perché no - anche con attivo protagonismo. Raccogliere quest’invito ha significato per me prendere quest’impegno con pragmatismo, lo stesso col quale ho affrontato i periodi bui nella mia vita, muovendomi per far in fretta nuova luce. Sono tornato in Italia e rivedendo le foto dei compagni di scuola, degli incontri in parrocchia, di quella festa di compleanno, mi sono chiesto, dov’è tutta questa gente? 

Coetanei ad avere i genitori come unico sostegno, o costretti a dover emigrare in un sobborgo periferico della solita metropoli.  La macchina ogni mese in officina, perché a Foggia solo strade di campagna: siamo legati al mondo rurale. Campi da golf in città: una recente sperimentazione di connivenza tra strade  e spazi sportivi. Quest’ ostinazione cieca nel voler difendere la propria campana, contro il parere in favor d’evidenza del collega o amico venuto da lontano. (ma davvero tu sei di Foggia? Ah non sembravi...)

C’era l’urgenza di ritrovarsi, di capirci. C’era, e c’è, la necessità di ascoltare le ragazze e i ragazzi, di creare movimento, qualcosa che desse a noi la capacità e la forza di capire che non c’è più tempo per chiedere permesso, che bisogna rimettere in  discussione  tutto, pensare che  l'essere giovani sia problema, è solo un pensiero da vecchi. Mi sento orgogliosamente europeo ma prima di tutto mediterraneo ed ho capito che essere cittadine/i europei significa avere l’opportunità di far circolare idee e comportamenti validi, prendendo ciò che c’è di buono e di già sperimentato altrove: in altre parole, non c’è niente da inventare.

PERCHE’ MI CANDIDO | “I giovani sono come le rondini, fanno un gran casino ma vanno sempre verso la primavera”, voglio stanare ogni foggiano che come me era alla finestra a guardare indignato la sua città e più di tutto voglio bussare alle porte di chi ha da tempo già chiuso le persiane. Contribuiamo a rompere il silenzio e costruire una Foggia che metta al centro le persone e le relazioni, facciamo di questa Foggia un luogo in cui amiamo vivere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabriele Berardi, candidato consigliere di ‘Foggia a Sinistra’ con Piemontese Sindaco

FoggiaToday è in caricamento