Destinazione Parco San Felice: la biciclettata di Landella per “una città più verde”

A Parco San Felice incontro tra il candidato sindaco, Franco Landella, ed i cittadini per discutere di mobilità sostenibile, ambiente, riqualificazione degli spazi verdi

Landella in bicicletta

«Rimettere al centro dell'agenda politica i temi della mobilità sostenibile e della cultura ambientale. Restituire alla città i suoi spazi di aggregazione sociale, sottraendoli al degrado e all'incuria». È l'impegno assunto da Franco Landella, candidato sindaco di Foggia per la coalizione di centrodestra, al termine della biciclettata dal titolo “Destinazione Parco San Felice”, un evento organizzato «per restituire importanza alle questioni direttamente collegate alla costruzione di una Foggia più vivibile, più ecologica e più sicura».

Accompagnato dai candidati delle liste che sostengono la sua candidatura, Landella ha percorso in bici le vie della città, toccando anche Parco San Felice, luogo simbolo della scarsa attenzione del centrosinistra rispetto alle questioni ambientali negli ultimi dieci anni di governo. «Anche su questo versante la politica ha il dovere di tornare ad ascoltare i cittadini e le loro richieste – spiega il candidato sindaco del centrodestra –. Nell'ultimo decennio la gestione e la cura degli spazi verdi della città hanno mostrato limiti evidenti. Non è un caso se nei mesi scorsi è stata necessaria una mobilitazione civica per riaccendere i riflettori ad esempio sulla vicenda di Parco San Felice, divenuto con la sua struttura un tempo sala prove per giovani band musicali vandalizzata e distrutta purtroppo simbolo di abbandono e di degrado».

Secondo Landella «c'è una Foggia che vuole reagire, che vorrebbe un Comune più attento a temi che anche l'Unione Europa considera strategici per il futuro delle città. Come abbiamo scritto chiaramente nel programma della coalizione di centrodestra, Foggia può diventare una città più europea proprio a partire da interventi che incentivino la mobilità sostenibile, anche attraverso una migliore manutenzione delle piste ciclabili e, laddove possibile, un loro incremento – spiega Landella –. La prossima programmazione comunitaria 2014-2020 ci offre da questo punto di vista una straordinaria opportunità: ripensare in modo globale la nostra idea di città ed il suo rapporto con l'ambiente soprattutto con riferimento alla mobilità. Anche in questo caso considero fondamentale il contributo dell'universo dell'associazionismo, con il quale vogliamo scrivere una pagina nuova per Foggia».

Il candidato sindaco del centrodestra si è poi soffermato sull'urgente necessità di restituire decoro e fruibilità a Parco San Felice. «La cura del verde ed il potenziamento dell'illuminazione sono fattori determinati affinché quest'area torni ad essere un luogo di aggregazione sociale per i più giovani e per le famiglie – dichiara Landella –. Occorre inoltre bonificare il complesso che in origine ospitava la sala prove per band musicali.

Le condizioni di abbandono in cui è ridotta questa struttura sono paradigmaticamente il simbolo di dieci anni di fallimento politico ed amministrativo che vanno archiviati attraverso gli strumenti del buon governo, della partecipazione e della collaborazione. Intercettando finanziamenti europei e attraverso bandi pubblici trasparenti possiamo e dobbiamo affidare questo spazio a chi ha idee e competenze – sottolinea il candidato sindaco del centrodestra –. Perché parchi e spazi verdi frequentati e vissuti sono innanzitutto luoghi più sicuri».

«Questo evento non è una manifestazione dal sapore propagandistico-elettorale ma un impegno preciso che assumiamo nei confronti della nostra comunità – conclude Landella –. La sostenibilità ambientale, infatti, sarà nei prossimi anni il caposaldo attorno al quale si costruirà la funzione della città nel rapporto con i servizi erogati. Noi siamo pronti per affrontare questa grande sfida».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento