L'attrice foggiana Alessandra Carrillo vince il premio Vincenzo Crocitti 2019

È stata premiata al Green Park Pamphili di Roma, come "attrice in carriera", ricevendo il riconoscimento che negli anni scorsi è andato ad attori e registi di caratura internazionale

Alessandra Carrillo con il premio Vincenzo Crocitti

Nella cornice del Green Park Pamphili a Roma, lo scorso 7 dicembre, l’attrice foggiana Alessandra Carrillo ha ricevuto il Premio Vincenzo Crocitti 2019 come “Attrice in Carriera”.

Il Premio Vincenzo Crocitti International, giunto alla sua settima edizione e diventato ormai un appuntamento annuale fisso per il cinema, è dedicato al grande caratterista Vincenzo Crocitti, noto soprattutto al grande pubblico per la sua fantastica prova al fianco di Alberto Sordi ne “Un Borghese Piccolo Piccolo” che gli valse la vittoria del “David di Donatello” e del “Nastro D’Argento”.

Si tratta di un riconoscimento prezioso che, in questi anni, ha visto protagonisti attori e registi di caratura internazionale, tra cui Marcello Fonte, Francesco Montanari, Alessandro Borghi, Paolo Genovese, Elena Sofia Ricci e tanti altri. Quest'anno, tra i premiati, anche il maestro Paolo Bonacelli e l'attore Alessio Praticò, oltre al Premio alla Carriera andato a Francesco Nuti (e ritirato dalla figlia Ginevra).

Alessandra Carrillo, che negli anni ha sì ricevuto altri riconoscimenti, sia da manager (come la Targa Speciale per il Premio Bellisario nel 2012, il Premio Argos Hippium nel 2011 ed il riconoscimento della Città di Foggia nel 2012) che da regista (menzione speciale al Terra di Siena International Film Festival nel 2017 e Miglior Contometraggio nel 2019 al Love Film Festival di Perugia per il suo corto “Le Piccole Cose” contro la violenza sulle donne), è al suo primo premio da attrice: “Sono felicissima perché questo è il mio primo riconoscimento come attrice, quindi ringrazio Francesco Fiumarella ed il comitato: è un onore per me perché Vincenzo Crocitti per me è un volto popolare, rappresenta la gente. E ricevere questo premio è un incoraggiamento per lavorare sempre di più per la gente” ha commentato sul palco Alessandra, premiata dal caro amico e collega Mino Sferra.

La Carrillo recentemente è stata in scena a Napoli con lo spettacolo “NidoBianco2.0” per la regia di Giacomo Alvino e Michele Cesari, ed è co-protagonista del docu-film “Ralph De Palma: l’uomo più veloce del mondo” di Antonio Silvestre, girato anche a Biccari (Fg) assieme a Alessandro Tersigni, Simone Montedoro e Vincenzo De Michele.

In attesa anche dell’uscita del cortometraggio in inglese di Randa Gattas “Hug Me Dad”, di cui è protagonista assieme a Paolo Romano, Nicolas Porcelli Mario Rivelli, gira già per Festival “Arida” dove Alessandra interpreta la mamma di Carlotta Antonelli, cortometraggio di Francesco Dominedò che ha vinto quest’anno il Premio del Pubblico al Terra di Siena International Film Festival.

Da attrice e sceneggiatrice, assieme ad Alessandro Andolfato e Mattia Bello, lavorerà a “Sono Felice”, un film che racconterà Alice Sturiale nella trasposizione cinematografica tratta da “Il libro di Alice”, successo letterario degli anni novanta pieno di entusiasmo e speranza, attraverso pagine limpide, mai retoriche; ricche di poesia, con profondità e sorridente meraviglia.

E infine sta lavorando ad un suo lungometraggio selezionato per il progetto Interreg CIAK: un workshop di sceneggiatura, itinerante tra la Grecia e la Puglia, conclusosi a inizio Dicembre (con l’Apulia Film Commission partner capofila del progetto) che ha dato frutto alla prima stesura della sceneggiatura “Perfetti Brothers | Fratelli Perfetti”, grazie anche al Direttore Artistico Alexandros Avranas ed al tutor Stavros Pamballis, entrambi registi e sceneggiatori greci di fama internazionale.

Un anno intenso, quindi, per l’artista originaria di Foggia, che ama interpretare diversi ruoli. Non solo sullo schermo.

Questo lo showreel per il Premio “Attrice in Carriera”: un lavoro che si costruisce man mano, tra sacrifici e passione - come fu per Vincenzo Crocitti.

https://www.youtube.com/watch?v=W9kCS6dU2n4

Per l’autore Francesco Fiumarella e gli organizzatori molta soddisfazione e la gratitudine per quanti hanno contribuito alla realizzazione di questa edizione che ha evidenziato il grande spirito di amicizia e umiltà che contraddistingue il “VINCE” finalizzato ad omaggiare proprio il grande caratterista e attore Vincenzo Crocitti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento