Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Focolaio Covid-19 al 'Don Uva', sale il numero dei contagi: 49 positivi su 180 tamponi eseguiti

Si tratta di 40 pazienti e 9 operatori sanitari, per lo più asintomatici. Luca Vigilante: “Gli altri presentano sintomi non preoccupanti, e sono costantemente monitorati dal personale medico della struttura”

 

Centottanta tamponi eseguiti su pazienti ospiti e personale sanitario per verificare la portata del focolaio da Covid-19 individuato nella Rsa della sede ‘Don Uva’, alla periferia di Foggia.

Dai test effettuati sono risultati 49 positivi (40 pazienti e 9 operatori sanitari), per lo più asintomatici. “Gli altri presentano sintomi non preoccupanti, e sono costantemente monitorati dal personale medico della struttura”, spiega nel primo bollettino della struttura il vice presidente esecutivo della ‘Universo Salute’, Luca Vigilante.

Una equipe multidisciplinare sta seguendo l’evolversi della situazione (definita comunque “sotto controllo”). La gestione della struttura si è immediatamente adeguata, organizzando percorsi separati e la compartimentazione di intere aree, reparti e piani per gestire da una parte i pazienti Covid-positivi, dall’altra il resto degli ospiti.

“Le infrastrutture sono separate, i percorsi creati sono sicuri”, conclude Vigilante che assicura: “Potenzieremo il servizio di videochiamate per i pazienti, a partire da quelli positivi, per testimoniare la relativa tranquillità con la quale stiamo fronteggiando la situazione pandemica, e per rendere più trasparente e serena la gestione con le famiglie, seppur critica di questo momento”. | IL VIDEO

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento