rotate-mobile

Luxuria non molla Foggia: "Voglio fare qualcosa per la mia città, ma togliamoci di testa la lamentite"

L'intervista a Vladimir Luxuria. "Ai foggiani consiglio di togliersi di testa la lamentite e non fare nulla per cambiare le cose". Si candiderà a sindaco? "Voglio fare qualcosa per la mia città, non so in che forma ma non mi sottrarrò"

"Chi aveva la possibilità di conoscermi andava oltre la mia identità sessuale, il modo in cui mi vestivo, parlavo e mi comportavo. Non ho mai avuto problemi da questo punto di vista. Purtroppo, quelli che non mi conoscevano, costituivano una minaccia e avevo paura di passare a gruppi di comitive di soli ragazzi che mi minacciavano o mi insultavano se mi andava bene, mi lanciavano degli oggetti se mi andava meno bene, mi picchiavano se mi andava male". Così ai microfoni di Foggiatoday, Vladimir Luxuria ripercorre la sua adolescenza e il rapporto, complicato, tra la sua identità sessuale e chi non l'accettava: "Mi vestivo e truccavo da donna perchè mi sentivo bene così. Chi si sentiva in pericolo, vuol dire che non era sicuro della propria sessualità".

Tuttavia la conduttrice, opinionista ed ex deputato della Repubblica, preferisce ricordare la sua città partendo dalle cose positive, dal bicchiere mezzo pieno "per sperare di riempirlo sempre di più e che la parte vuota sia sempre minore". Non dimentica di sottolineare il successo del primo 'Gay Pride' nel capoluogo dauno, "fu meraviglioso". E riserva una stoccata all'ex sindaco Franco Landella: "Quella è stata l'occasione in cui ho perso stima e fiducia in lui".

Sul suo impegno futuro per la città e a chi le chiede di candidarsi a sindaco, Luxuria conferma di aver ricevuto segnali, mail e lettere: "Qualcosa per la mia città la voglio fare perché devo restituire alla città il dono di avermi fatto nascere. In qualche modo, non so in che forma, non mi sottrarrò. Voglio dare una mano per questa città". E aggiunge: "Se vogliamo risolvere il problema della criminalità dovremmo avere delle persoen oneste al potere". Ai foggiani il consiglio di "togliersi di testa la lamentite e non fare nulla per cambiare le cose".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Luxuria non molla Foggia: "Voglio fare qualcosa per la mia città, ma togliamoci di testa la lamentite"

FoggiaToday è in caricamento