rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024

Lo sport promotore di sani valori: l'esempio della Wu-Tao e dei suoi piccoli campioni

Ben otto le medaglie conquistate (due ori, tre argenti e tre bronzi) dai piccoli atleti della associazione sportiva che ha ripreso da pochi mesi l'attività, dopo la sosta causata dall'emergenza Covid

Hanno fatto incetta di medaglie, il 10 e 11 marzo scorsi, al Palaflorio di Bari teatro del torneo 'Kim & Liù', organizzato dalla Federazione Italiana Taekwondo. Sono i piccoli talenti della società foggiana Asd Wu-Tao che hanno conquistato ben otto medaglie (su un totale di dieci partecipanti), portando a casa due ori (con Giulia Montorio e Carlotta Marinaccio), tre argenti (Sunny Lobozzo, Maurizio Iaccarino, Greta Polignano), e altrettanti bronzi (Nicole Accettulli, Mattia Rinaldo e Gaia Donatacci). 

L'ennesimo grande risultato della associazione, che da pochi mesi ha ripreso le attività, presso la palestra 'Taralli', dopo una lunga sosta causata dall'emergenza pandemica. Eppure, il poco tempo a disposizione non ha impedito al team diretto dal caposcuola Raffaele Toscano che gode della preziosa collaborazione del rappresentate atleti Francesco D'Angelo e dell'insegnante tecnico Annarita De Padova, di preparare al meglio i bambini per la rassegna. 

"Siamo fieri di questo risultato. Sono bambini che hanno combattuto come dei veri campioni", ha commentato Raffaele Toscano. Gli ottimi risultati, però, sono solo una conseguenza del lavoro e, soprattutto, dei sani principi da sempre strettamente legati alla pratica sportiva. Non solo agonismo, insomma, ma anche la promozione di valori fondamentali: "Il nostro impegno si fonda sul rispetto, indispensabile per la crescita dei bambini", ha aggiunto Toscano. "Noi facciamo tutto con passione, loro ci ripagano dei sacrifici fatti", ha concluso la De Padova. 

Si parla di

Video popolari

Lo sport promotore di sani valori: l'esempio della Wu-Tao e dei suoi piccoli campioni

FoggiaToday è in caricamento