rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Antonia Volpone di Ordona è una delle prime 'donne del vino' d'Italia

Si chiama Antonia Volpone, è architetto ed è la titolare delle Cantine Placido-Volpone, la prima azienda al mondo a tracciare la propria filiera con tecnologia Blockchain

La giovane imprenditrice ordonese Antonia Volpone è stata annoverata tra le 'donne del vino'. L’associazione nazionale di imprenditrici vinicole è la più grande al mondo e conta più di 900 associate tra produttrici, ristoratrici, enotecarie, sommelier, giornaliste ed esperte di vino in tutta Italia. L’obiettivo è di diffondere la cultura e la conoscenza del vino attraverso la formazione e la valorizzazione del ruolo della donna nel settore vitivinicolo. “Sono molto contenta e fiera di essere entrata nell’associazione ‘donne del vino’ – ha detto Antonia Volpone, titolare dell’omonima azienda in provincia di Foggia – poiché ritengo che il lato femminile sia importantissimo all’interno delle aziende, perché le donne, più che di cercare gli obiettivi, creano relazioni e il loro apporto creativo è fondamentale all'interno dell'azienda. Proprio per questo motivo – ha aggiunto Volpone - ho progettato una linea didattico artistica che ospiterà al suo interno un teatro e avrà intorno a sé alcuni ‘satelliti’, che aiuteranno il percorso esperienziale della degustazione attraverso gli occhi, il naso e la bocca, con un connubio di arte, vino e musica”.

Fino al 13 marzo, le donne del vino realizzeranno una serie di eventi proprio per esaltare l'importanza della donna all'interno delle aziende. Il tema di quest'anno è proprio 'Donne, vino, futuro e comunicazione' e l'immagine proposta è quella di una bottiglia come contenitore di questo messaggio alle generazioni future.

L'azienda Placido-Volpone della provincia di Foggia è annoverata tra le 100 eccellenze italiane 2021 sulla rivista Forbes, l'edizione italiana del magazine più famoso al mondo su classifiche, cultura economica, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle.

Era il 1974 quando le famiglie Placido e Volpone trascorrevano l’estate insieme nelle campagne di Ascoli Satriano. Mimmo trapiantava in quell’anno ceppi antichi del nonno Domenico. Michele, divenuto intanto uno degli attori più richiesti in Italia e all’estero, raggiungeva l’amico appena gli era possibile e tornava, così, ad assaporare i profumi della sua terra. L’azienda, che nacque dal patto di amicizia di due pugliesi, di due grandi appassionati di eccellenze locali, è situata nei pressi dell’antica città di Herdonia, area archeologica con i resti della città, abitato dauno del IV-III secolo a.C. e municipium romano particolarmente importante perché́ punto di incrocio tra le vie Traiana, Eclanense e per Venosa. 

Tra le eccellenze di casa Placido Volpone, quest'anno il Faragola è stato giudicato il terzo miglior vino rosato d'Italia ed inserito nell'annuario dei Migliori Vini Italiani di Luca Maroni, "per la sua armoniosa souplesse tannico-morbido-acida, più di tutti per l'inossidata purezza enologica della trasformazione di cui il suo lampone è sì cristallino e floreale frutto".

Video popolari

Antonia Volpone di Ordona è una delle prime 'donne del vino' d'Italia

FoggiaToday è in caricamento