rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024

Ex Tozzi, il futuro di 114 dipendenti appeso a un filo: corsa contro il tempo per scongiurare i licenziamenti

Procede inesorabile la decisione da parte della G&w di licenziare i 114 dipendenti e dismettere la sede foggiana. Ma i lavoratori chiedono garanzie e scioperano ad oltranza

Sono trascorsi due mesi dall'ultima protesta dei dipendenti della G&w eletric, azienda che subentrò alla Tozzi nel 2019, ma il problema è rimasto irrisolto e i tempi verso il licenziamento si accorciano.

Il 3 aprile inizierà la manovra di licenziamento che si concluderà il 3 agosto, termine ultimo per far fuori i 114 dipendenti. Dagli amministratori dell'azienda americana arrivano parole di speranza che lasciano il tempo che trovano, se non si troverà una soluzione reale.

Per i lavoratori è assurdo che si sa arrivati ad una scelta simile e così repentina. "A Natale abbiamo mangiato il panettone con loro, da pochi giorni era arrivato un nuovo macchinario, ci dicevano che il 2023 avrebbe sancito una nuova partenza e poi ci è arrivata la comunicazione di licenziamento", spiega uno dei manifestanti.

Cristian Tricarico, della Rsu Fiom, chiede che venga interrotto il procedimento di licenziamento in modo da poter rientrare nelle assunzioni in caso di trattativa e acquisto da parte di altre società. Nel frattempo, nei prossimi giorni, la Regione Puglia dialogherà con Enel e con la stessa G&w per trovare un accordo di vendita. 

Video popolari

Ex Tozzi, il futuro di 114 dipendenti appeso a un filo: corsa contro il tempo per scongiurare i licenziamenti

FoggiaToday è in caricamento