Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Lacrime, commozione e palloncini bianchi: oltre mille persone per l'ultimo saluto a Nicolina

 

Tutta Ischitella si stringe nel dolore, com’è normale che sia quando una giovanissima ragazza di 15 anni se ne va, tragicamente. Vittima della follia, e di tragiche vicissitudini che non le appartenevano. C’è un’intera comunità, riversatasi nella chiesa di San Francesco, per i funerali di Nicolina, uccisa dall’ex compagno della madre, Antonio Di Paola, suicidatosi poco dopo l’insano gesto.

Nicolina come Noemi: entrambe giovanissime, entrambe vittime della follia umana. Due facce di un’unica medaglia, due volti di una terra meravigliosa e ferita, come ha ricordato il parroco Dino Jacovone durante l’omelia.

Erano circa mille persone, tanti i giovani, compresi i compagni di classe di Nicolina, che frequentava il Liceo Ginnasio di Vico del Gargano. Tutta la famiglia presente, dal fratello minore al nonno, al padre, Ezio Pacini che ha manifestato l’intenzione di trasferire la salma di Nicolina a Viareggio. C’era anche Donatella Rago, la madre di Nicolina.

Un lungo applauso e palloncini bianchi in volo hanno accompagnato la bara bianca che usciva dalla Chiesa, al suono di “Perdo le parole”, di Riki, idolo della giovane ragazza.  

Fiaccolata in memoria di Nicolina

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento