Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Luigi e Aurelio, lacrime e dolore nel giorno del ricordo: "Vogliamo nomi e facce degli assassini"

 

C’è bisogno di dare un nome e un volto agli assassini di Luigi e Aurelio Luciani, lo chiedono i familiari e quella comunità stordita anche dagli ultimi tragici eventi e che il 9 agosto 2017 ha versato lacrime di rabbia per la morte dei due agricoltori e padri di famiglia; quella comunità che ha avuto paura e alla quale, oggi, si chiede di reagire e di non girare la testa dall’altra parte.

Giannella (DDA) sulla mafia foggiana

Su quella terra dove oggi sorge un Tau, ci sono il sudore e il sangue di Luigi e Aurelio; su quei campi oggi si avvertiva la loro presenza, come se nulla fosse realmente accaduto. Eppure, 365 giorni fa, la mano criminale si è spinta oltre, uccidendo con una sfrontatezza e violenza inaudite due grandi lavoratori, il cui ricordo, segnerà sempre il confine tra la mafia e la gente perbene.

Due corone, una della Coldiretti e una dell’amministrazione comunale, sono state deposte sui nomi di Luigi e Aurelio incisi sul monolito bianco. Sui nomi delle due vittime innocenti di mafia, la cui mattanza ha cambiato la percezione dello Stato rispetto alle mafie di Capitanata, ma anche e soprattutto le vite dei genitori, delle mogli e dei figli di due bravissime persone.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento