Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ucciso 27 anni fa, i parenti di Panunzio sulla paura di denunciare: "Non ci sono scusanti, noi eravamo davvero soli"

A Foggia Libera Foggia anche Giovanna Belluna e Michele Panunzio, nuora e figlio di Giovanni, ucciso 27 anni fa

 

C'erano anche Giovanna Belluna e Michele Panunzio, rispettivamente nuora e figlio di Giovanni, ucciso 27 anni fa, tra le 10mila persone che oggi hanno preso parte alla manifestazione 'Foggia Libera Foggia'. "La forza la si trova nel vedere tanta gente come oggi, però non dovevamo aspettare che passassero 30 anni" 

"Sono passati 27 anni dall'omicidio di Giovanni Panunzio, e ci ritroviamo nelle stesse condizioni, e nel frattempo ci sono state altre persone che hanno perso la vita. Non ci sono scusanti per la paura, che abbiamo superato quando eravamo soli, oggi ci sono le istituzioni che fanno il loro dovere e le associazioni,  Oggi ci sono tutte le condizioni per denunciare senza correre grossi pericoli, bisogna avere un pizzico di coraggio in più. Dobbiamo contrastare sin da subito i piccoli reati" spiegano marito e moglie.

Giovanna e Michele, nel ricordare che l'associazione si è costituito parte civile in due processi a Foggia e a Bari, concludono: "Ci sono tanti commercianti che non denunciano e continuano ad essere omertosi, mentre il nome di Giovanni Panunzio, da morto, si sente nelle aule dei tribunali"

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento