Infarto ed Escherichia Coli, secondo la scienza esiste un legame tra il batterio e il cuore

La correlazione tra infarto ed Escherichia Coli, scopriamo di più

Il batterio Escherichia Coli sarebbe strettamente connesso con l’infarto.

Si tratta di una nuova scoperta in ambito medico-scientifico che porta la firma di un team di ricercatori del Policlinico universitario Umberto I.

Infatti, secondo i ricercatori vi sarebbe un legame fra il batterio in questione e l'attacco cardiaco; dai risultati si è registrata la presenza dell'Escherichia Coli nel sangue di alcuni pazienti colpiti da infarto.

Un importante passo avanti per la ricerca, perché si aprono nuovi scenari e nuove possibilità di cure, dai farmaci ai vaccini, in grado di bloccare lo sviluppo del batterio nel sangue.

Cos'è l'Echerichia Coli e come avviene il contagio

L'Escherichia Coli è un batterio che forma la nostra flora intestinale.

Si tratta di un batterio per lo più innocuo, ma alcuni ceppi possono essere dannosi per la salute, tanto da causare diarrea, dolori addominali e crampi.

L'infezione si può prendere consumando frutta e verdura non lavate, latte non pastorizzato, carne e pesce crudi o non cotti bene.

Inoltre, il contagio può avvenire anche da persona a persona, soprattutto se si viene a contatto con una persona infetta e non ci si lava accuratamente le mani.

Per quanto riguarda l'infarto, la ricerca ha individuato che il batterio può andare a occludere le arterie coronarie, provocando l'arresto cardiaco, perché causa la formazione di coauguli di sangue

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

  • Ingerisce una sostanza nociva, errore fatale a Monte Sant'Angelo: Donato Ciuffreda non ce l'ha fatta. "Un ragazzo buono"

  • Coronavirus: due casi in provincia di Foggia, solo quattro in tutta la Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento