Omicidio Tizzano, tre condanne e due assoluzioni: 21 anni ai cugini Sinesi, trenta a uno dei due killer

Sale a 30 anni, invece, la condanna per il 41enne Patrizio Villani, allevatore di San Marco in Lamis, ritenuto uno dei due killer che fece irruzione nel locale aprendo il fuoco. Assolti i due imputati accusati di favoreggiamento

L'agguato al bar H24

Tre condanne e due assoluzioni: questa la sentenza pronunciata, nella giornata di ieri, a termine del processo celebrato con rito abbreviato per l'omicidio del 21enne Roberto Tizzano e il tentato omicidio dell'amico Roberto Bruno avvenuto nell'ottobre del 2016, all'interno del bar "H24" di via San Severo, a Foggia.

Il summit mafioso e poi l'agguato

Il gup di Bari, Giulia Romanazzi, ha condannato a 21 anni di reclusione sia Francesco Sinesi, il 33enne figlio del boss Roberto, che il cugino Cosimo Damiano: il primo è ritenuto l'organizzatore dell'agguato, il secondo colui che avrebbe indicato ai killer le vittime. Sale a 30 anni, invece, la condanna per il 41enne Patrizio Villani, allevatore di San Marco in Lamis, ritenuto uno dei due killer (l'altro è ancora da identificare) che fece irruzione nel locale aprendo il fuoco. Assolti, invece, gli imputati di favoreggiamento.

I pm della Direzione Distrettuale Antimafia avevano chiesto l’ergastolo per Francesco Sinesi e pena analoga per il cugino Cosimo Damiano e per Patrizio Villani. I due Sinesi, furono arrestati nel blitz del luglio scorso, mentre Villani, fu fermato invece il 31 dicembre 2016. L'agguato si inserisce nella guerra di mafia in atto a Foggia che vede contrapposte le batterie dei Sinesi-Francavilla ai Moretti-Pellegrino, cui le vittime del bar H24 erano ritenute vicine.

Villani: "Non sanno che ho sparato io"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • "La mia ex mi ha tolto dignità e figli": la storia di Luigi, padre separato finito sul lastrico. "Mi sono rivolto alla Caritas"

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento