rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022

Strada ancor più in salita con i tamponi, sposi rinunciano o rimandano per paura: "Fare i matrimoni in sicurezza si può"

Per il titolare della sala ricevimenti 'Ambassador' di Foggia, così facendo si corre il rischio che alcuni invitati diano la loro adesione salvo poi non presentarsi all'evento: "E poi, chi copre i costi dei tamponi?

In attesa di un protocollo che consenta il regolare svolgimento dei matrimoni e del passaggio in Puglia dalla zona arancione a quella gialla, continua a far discutere la proposta che prevede l'esecuzione dei tamponi sugli sposi e sugli invitati (o in alternativa il certificato di vaccinazione). 

Per il titolare della sala ricevimenti 'Ambassador' di Foggia, così facendo si corre il rischio che alcuni invitati diano la loro adesione salvo poi non presentarsi all'evento: "E poi, chi copre i costi dei tamponi?". Per Roberto Scirano i matrimoni si possono regolarmente svolgere in sicurezza, "poche regole che possono evitare il rischio contagio, non del tutto ma con una altissima percentuale".

Nel frattempo molte coppie hanno rinviato la cerimonia al 2022 o al 2023: "C'è chi ha rinunciato a sposarsi o a fare il pranzo nuziale".  Giugno è il mese decisivo, ma senza elementi certi la strada si fa in salita: "Gli sposi hanno paura, si rischiano matrimoni di 30-40 invitati che per noi significherebbe farli senza guadagno"

Sullo stesso argomento

Video popolari

Strada ancor più in salita con i tamponi, sposi rinunciano o rimandano per paura: "Fare i matrimoni in sicurezza si può"

FoggiaToday è in caricamento