Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Dopo l'intimidazione al capitano Massaro, Cerignola scende in piazza: "Noi ci mettiamo la faccia"

Corteo lungo le vie del centro ofantino questa mattina per esprimere solidarietà al capitano dei Carabinieri, a cui nei giorni scorsi hanno incendiato la macchina

 

Un corteo partito dalla casa comunale, giunto fino alla Caserma dei Carabinieri, in viale di Levante, per esprimere solidarietà all'arma dopo l'ignobile intimidazione occorsa al capitano Michele Massaro, a cui qualche giorno fa hanno incendiato l'auto, una BMW X3. Circa 150 persone in corteo silenzioso questa mattina a Cerignola. Il serpentone, lungo il tragitto, ha fatto sosta in corso Moro 32, dinanzi a quello che un tempo era un distributore automatico di bevande, più volte vandalizzato ed oggi chiuso per decisione del proprietario, che evidentemente si è arreso.

L'iniziativa è partita con un tam tam sui social e ha visto radunarsi dinanzi a Palazzo di Città questa mattina gente comuni, rappresentanti dell'associazione nazionale dell'Arma, commercianti. "Abbiamo chiesto a tutti di scendere in piazza, mettendoci la faccia" si sfoga Gianvito Casarella, Fdi. "Purtroppo, però, come spesso accade in questi casi, i volti noti sono quelli che vedete nelle immagini". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento