Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul fiume Ofanto scovate 920 piante di Marijuana alte fino a 3 metri. Fototrappole per proteggere la piantagione

A Cerignola i carabinieri hanno scoperto la cannabis nascosta nella fitta vegetazione in località Moschella

 

Era nascosta da una fitta vegetazione ed era servita da due impianti di irrigazione collegati a due distinti motori che traevano l’acqua dal fiume Ofanto: una piantagione costituita complessivamente da 920 piante di cannabis indica, afghana e sativa, di altezza compresa tra i 50 centimetri e i 3 metri, è stata scoperta dai carabinieri della Compagnia di Cerignola e dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Puglia. A protezione della piantagione erano state installate delle foto-trappole.

I militari, proseguendo i servizi di perlustrazione e rastrellamento dell’agro ofantino disposti dal Comando provinciale carabinieri di Foggia, alcuni giorni fa, hanno individuato in località Moschella un’altra piantagione di marijuana all’interno di un terreno demaniale a ridosso del fiume Ofanto, a breve distanza dal luogo dove pochi giorni prima avevano rinvenuto un’altra piantagione ed arrestato in flagranza di reato due cerignolani sorpresi a compiere operazioni di coltura. Per giorni interi la piantagione è stata monitorata dai carabinieri, che hanno verificato lo stato di abbandono della stessa, dal momento che nessuno si è recato sul posto per le operazioni di coltivazione e irrigazione. Le piante, per un peso complessivo di 5 tonnellate, sono state estirpate e sottoposte a sequestro per la successiva distruzione.

I  militari, sotto la costante direzione della Procura della Repubblica di Foggia, indagano per individuare i responsabili della coltivazione illecita mentre, dagli accertamenti tecnici svolti dai carabinieri del Laboratorio analisi sostanze stupefacenti del Comando Provinciale di Foggia, è emerso che dalle piante sequestrate si sarebbero potute ricavare orientativamente oltre 281.000 dosi di marijuana. Nelle scorse settimane i carabinieri della Compagnia di Cerignola hanno individuato ed estirpato, a Cerignola, Canne della Battaglia e Trinitapoli, altre tre piantagioni di marijuana, sequestrando complessivamente 5769 piante di cannabis ed arrestando in flagranza cinque persone per coltivazione illecita di sostanze stupefacenti.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento