Foto e chat bollenti, il vescovo sostituisce il parroco dello scandalo: a Candela arriva padre Michele Centola

L'ex frate prende il posto di don Michele De Nittis, la decisione è stata assunta dal vescovo Mons. Renna. Per Candela inizia ora un periodo di ricostruzione del filo rosso che lega Chiesa e fedeli

La Chiesa di Candela

Candela avrà un nuovo amministratore parrocchiale temporaneo. Si tratta di Padre Michele Centola, già collaudato “restauratore di situazioni complesse”: sarà lui a gestire la parrocchia e a riconnettere spiritualmente la chiesa con i suoi fedeli dopo lo scandalo svelato da Foggiatoday sulle foto e le chat hard che vedono coinvolto l'ex parroco don Michele De Nittis, ormai allontanato dal centro dei Monti Dauni.

La decisione è stata assunta - con decisione e celerità a quanto pare - da monsignor Luigi Renna, vescovo della diocesi in cui ricade il paese foggiano, ed al quale è stata rimandata la difficile gestione del caso. Particolarmente convincenti potrebbero esser state anche le rivelazioni di Francesco Mangiacapra, verbalizzate presso la Curia di Napoli, e inviate in queste ore al Vescovo.

L’escort campano, autore di un dossier sulle orge omosessuali che avverrebbero nella Chiesa che hanno portato a diverse sospensioni (e, in un caso, a scuse pubbliche), aveva già dichiarato nei giorni scorsi a Foggiatoday, di avere ulteriore materiale bollente riguardante il don incriminato, del quale la testata ha deciso oggi (e solo oggi) di rivelarne il nome, all’esito di un provvedimento assunto dalla Curia.

Pare che Padre Michele Centola, ex frate, sia stato inviato tempi addietro anche in altre parrocchie del territorio foggiano, in circostanze più o meno simili, a sostituire presuli coinvolti in problemi similari, se non più gravi.

Per Candela inizia ora un periodo di ricostruzione del filo rosso che lega Chiesa e fedeli. Probabilmente all’ex frate toccherà anche l’insegnamento scolastico della religione nelle scuole del paese, ruolo che ricopriva l'ex parroco e che, pertanto, risulta ora vacante.

Ed anche dalle mura scolastiche fuoriescono voci particolarmente imbarazzanti per il presule allontanato: pare che alcuni genitori avessero chiesto l’esonero per i propri figli dall’ora di religione a causa di un rapporto conflittuale con il don. Tema sul quale ci riserviamo di approfondire. Se così fosse, l’arrivo di don Michele Centola dovrebbe rappresentare motivo di rasserenamento anche tra i banchi di scuola. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Tutti i foggiani che sognano l'Europa: spunta anche Massimo Casanova, il braccio destro di Salvini

  • Cronaca

    Tra liquami riversati nei campi ed assenza di controlli, si allarga l'inchiesta di Striscia sulla discarica Bonassisa

  • Cronaca

    Foggia festeggia l'Iconavetere, mons. Pelvi scuote gli animi: "Respiriamo aria di paura del diverso, dello straniero"

  • Cronaca

    Ruba occhiali da sole, poi sfila uno smartphone da una borsa: taccheggiatore beccato in 'Mongolfiera'

I più letti della settimana

  • Gino Lisa, ecco il piano di sviluppo dell'aeroporto per una Foggia Città d'Europa

  • Paura a San Nicandro: litigano in strada per un incidente, uno dei due estrae una pistola e spara contro l'auto "nemica"

  • Sfida i carabinieri in sella a una moto, gestacci e insulti ma durante la fuga si schianta contro un palo: arrestato

  • "Antonio per me era un fratello", il grande cuore di Denny nel brano-ricordo 'E mo’ si n’angelo': "E' per te amico mio"

  • Tragico incidente in viale XXIV Maggio: auto investe e uccide cane, padrone in ospedale per un malore

  • Incredibile parto a Foggia, bambino nasce in casa alla Macchia Gialla: benvenuto al mondo Michele!

Torna su
FoggiaToday è in caricamento