Donare il sangue in estate, l'esempio di Pia, Giovanni e Michela: tre fratelli donatori 'in contemporanea'

I tre, di Manfredonia, hanno dedicato un po' del loro tempo ad aiutare chiunque possa aver bisogno del loro sangue. Un'azione che si fa ancora più importante in estate, quando le scorte diminuiscono e le necessità, negli ospedali, aumentano

Da sx i donatori Pia, Giovanni e Michela

Un esempio da seguire. E' quello di tre fratelli di Manfredonia – Pia, Giovanni e Michela (in foto da sinistra) – che hanno scelto didonare il sangue assieme.

Pia è una studentessa universitaria, non aveva mai donato il sangue e non vedeva l’ora di potersi rendere utile, Giovanni è un carabiniere e Michela fa l’ingegnere, entrambi avevano già donato in passato. Si sono presentati due giorni fa, al Centro Trasfusionale di Casa Sollievo della Sofferenza e hanno dedicato un’ora del loro tempo ad aiutare chiunque possa aver bisogno del loro sangue. 

Un gesto di solidarietà e una buona pratica che diventa ancora più importante nel periodo estivo, quando le donazioni calano e le necessità, negli ospedali, aumentano. Per sensibilizzare i possibili donatori, era intervenuto alcune settimane fa anche il campione di Moto GP garganico, Michele Pirro, donatore assiduo presso l'ospedale di San Giovanni Rotondo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

Torna su
FoggiaToday è in caricamento