Rischio sfratto: proroga di due mesi per le famiglie di Via Salice Nuovo 90

Un sospiro di sollievo per le 42 famiglie. Preoccupano le "minacce" di sgombero del proprietario fissato a dieci giorni. Il sindaco non avrebbe effettuato il bonifico di 40mila euro

Per le 42 famiglie a rischio sfratto residenti in via Salice Nuovo 90, la situazione si fa sempre più difficile. Non sono arrivati i poliziotti antisommossa, ma come previsto, questa mattina si è presentato l’ufficiale giudiziario che ha concesso una proroga di ulteriori due mesi.

Un sospiro di sollievo, ma nulla di più. A preoccupare gli abitanti è la reazione del proprietario degli appartamenti. Il famoso bonifico di 40mila euro che il sindaco gli avrebbe dovuto inviare, in realtà sembra non essergli mai arrivato. Il proprietario, tramite il suo avvocato, ha fatto sapere che impugnerà questa decisione e farà richiesta di immediato sgombero, massimo dieci giorni.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Checco Zalone ospite da Fiorello, cita Foggia e divide: "Delinquenza e povertà, ma almeno c'è il bidet"

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Ultim'ora | Operazione 'Nettuno', 4 arresti nella Capitaneria di Porto di Manfredonia

  • 400 ulivi tagliati 'con le mani', amaro risveglio nei campi di Stornarella. La vittima: "Buon miserabile Natale anche a voi!"

  • "La mia ex mi ha tolto dignità e figli": la storia di Luigi, padre separato finito sul lastrico. "Mi sono rivolto alla Caritas"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento