Discarica Deliceto, preoccupato il sindaco: "Attivati gli organi competenti a tutela della salute pubblica"

Nota di Antonio Montanino a nome dell'intera amministrazione comunale dopo le due puntate di Striscia la Notizia sull'impianto Agecos. "Noi estranei ai fatti, gestione è privata"

La trasmissione televisiva “Striscia la Notizia” ha mandato in onda due servizi inerenti la discarica presente nel territorio di Deliceto, il primo del 18 marzo 2019 nel quale si segnalava un presunto sversamento di percolato nel canale adiacente l’impianto; il secondo del 20 marzo 2019 nel quale si segnalavano presunte anomalie nella verifica dei pozzetti ispettivi e degli impianti di scarico.

A tal proposito, in una nota a firma del sindaco Antonio Montanino, l’amministrazione comunale di Deliceto comunica “la propria estraneità ai fatti narrati, in quanto l’impianto, pur presente nell’ambito del proprio territorio, è gestito da soggetto privato, cui sono eventualmente ascrivibili le segnalazioni indicate”.

“L’amministrazione comunale di Deliceto – scrive il sindaco- è interessata affinché si faccia al più presto chiarezza sulla vicenda e si è adoperata a tal fine interessando gli organi competenti, anche al fine di salvaguardare la salute pubblica.

Ad ogni modo, la circostanza non può ledere in alcun modo l’immagine della comunità e del territorio – dice il primo cittadino-, le cui virtù e potenzialità, sostanziate nel patrimonio storico e artistico, ambientale e paesaggistico, culturale e sociale, imprenditoriale e produttivo locale, sono da sempre ben note”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

  • Ingerisce droga, neonata in coma a Foggia: "Monitoriamo parametri vitali, situazione stazionaria"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento