Le scoprono grave malattia del sangue, torna a casa dopo il trapianto di midollo e un anno di cure. "Grazie a voi e San Pio"

La storia Viktoriia, tornata in Ucraina dopo un anno di cure e il trapianto di midollo del fratellino piccolo, presso l'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza

La foto con gli infermieri

"Viktoriia è finalmente tornata a casa, in Ucraina, dopo più di un anno di cure". Recita così un post su Facebook di Casa Sollievo della Sofferenza. "È tornata a casa poco prima delle festività natalizie assieme a sua mamma Tatiana, che non l’ha mai lasciata sola. L’abbiamo incontrata in reparto circondata da medici e infermieri". Era arrivata presso l'ospedale di San Giovanni Rotondo a causa di una grave malattia del sangue, mentre si trovava a Rodi Garganico.

"Dopo la conferma della diagnosi avevamo due possibilità, o una terapia immunosoppressiva o un trapianto di midollo" ha spiegato Michele Carella, ematologo responsabile dell’Unità Terapia Intensiva Ematologica e Terapie Cellulari. "Abbiamo scelto la seconda strada per via della sua giovane età e dopo aver verificato la compatibilità del fratello Alessio di 15 anni".

Prima di partire, Viktoriia, con la voce rotta dalla commozione, ci ha tenuto a leggere un ringraziamento a tutti gli operatori del reparto, «che mi sono stati vicini. Ora sto bene, i capelli mi sono ricresciuti, ho imparato la vostra lingua e sembro quasi italiana», ci ha detto sorridendo. Buona fortuna Viktoriia! 

Leggi la notizia completa

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Regione Puglia

    1,5 milioni e 27 articoli per il contrasto alle mafie: la Puglia vara la Legge sulla Legalità, è la prima in Italia

  • Cronaca

    Giornata della memoria: per la prima volta Libera ricorda anche le vittime del caporalato

  • Politica

    Sta morendo sul nascere 'Città Futura', il progetto di sinistra per Cavaliere: "Defezioni, danno incalcolabile"

  • Cronaca

    Luogo di spaccio e ritrovo di pregiudicati, chiusi tre esercizi pubblici sul Gargano: "Sono pericolosi per la sicurezza pubblica"

I più letti della settimana

  • Gino Lisa, ecco il piano di sviluppo dell'aeroporto per una Foggia Città d'Europa

  • Paura a San Nicandro: litigano in strada per un incidente, uno dei due estrae una pistola e spara contro l'auto "nemica"

  • Sfida i carabinieri in sella a una moto, gestacci e insulti ma durante la fuga si schianta contro un palo: arrestato

  • "Antonio per me era un fratello", il grande cuore di Denny nel brano-ricordo 'E mo’ si n’angelo': "E' per te amico mio"

  • Tragico incidente in viale XXIV Maggio: auto investe e uccide cane, padrone in ospedale per un malore

  • Incredibile parto a Foggia, bambino nasce in casa alla Macchia Gialla: benvenuto al mondo Michele!

Torna su
FoggiaToday è in caricamento