Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

La famiglia del bambino ha agito perché il Tribunale dichiari la causa del decesso come ascrivibile ad un evento traumatico. Gli avvocati Follieri difendono gli Ospedali Riuniti di Foggia

La jv FFT Fatigato Follieri Teta, con Luigi Follieri socio di Enrico Follieri &a Associati, ha ricevuto dagli Ospedali Riuniti di Foggia l’incarico per l’assistenza nel procedimento sommario di cognizione, ex art. 702 bis c.p.c., instaurato davanti al Tribunale di Trani dalla famiglia di un neonato deceduto nel 2011 a soli tre giorni di vita.

La famiglia del bambino ha agito perché il Tribunale dichiari la causa del decesso come ascrivibile ad un evento traumatico che non sarebbe avvenuto nel nosocomio di Andria – ove il piccolo è nato ed è stato inizialmente ricoverato - bensì nel corso della breve degenza (meno di tre ore) presso il Reparto di Neonatologia degli Ospedali Riuniti di Foggia (ove il neonato è poi stato trasferito), con condanna degli Ospedali Riuniti al risarcimento di circa 1,7 milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Si tratta di una questione molto delicata e che tocca la sensibilità di ciascuno. Ma opereremo al fine di far emergere le effettive cause del tragico evento, non ascrivibili all’operato dei sanitari degli Ospedali Riuniti di Foggia, ove peraltro il piccolo è stato ricoverato per un periodo di tempo limitatissimo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento