Polizia locale per strada e strutture pubbliche (quali?): il Comune di Foggia si attiva contro l'emergenza freddo

Dopo l'articolo di Foggiatoday, a prendere le redini della situazione è direttamente il sindaco, Franco Landella: stiamo provvedendo. Volontari in attesa di capire quali strutture comunali sono state messe a disposizione

Dopo l’articolo di sollecitazione di Foggiatoday a comunicare alla città quali azioni l'amministrazione comunale di Foggia ha intenzione di assumere contro l’emergenza freddo, soprattutto in riferimento ai senzatetto, è il sindaco a parlare (che scavalca così il vicesindaco Roberto, silente sul punto). Lo fa con una nota stringata e assolutamente non esaustiva, in cui (soprassedendo sulle sempreverdi accuse di strumentalità lanciate alla stampa), non si riesce a comprendere quali siano le strutture comunali messe a disposizione di chi vive per strada. La notizia di un piano già predisposto lo scorso 15 dicembre fa sorridere le associazioni di volontariato, che comunque accolgono con favore questa nuova iniziativa, “basta che ci dicono dove portarli in caso di necessità” replicano. Nessuno era a conoscenza di un "piano", "eppure ci siamo spesso rapportati dopo il 15 con l'assessore Roberto". Nel comunicato, ad ogni modo, non sono menzionate e solo stamattina la Caritas si diceva alla ricerca spasmodica di strutture comunale che pare l’ente non avesse (salvo annunciarle questa sera). Ma tant’è. Restiamo in attesa di capire dove alloggeranno in caso di necessità uomini, donne e bambini (fatto salvo il dormitorio di Sant’Alfonso de’ Liguori, che l’ente richiama tra le iniziative ma che è, di fatto, luogo a gestione assolutamente autonoma e peraltro insufficiente, come avevamo scritto stamane). Siamo lieti, tuttavia, che qualcosa si sia mosso.

Di seguito la nota stampa del sindaco Landella.

“L’amministrazione comunale è già all'opera da diversi giorni, attraverso i propri uffici e tutto il personale coinvolto per competenza, per fare fronte alle emergenze che potrebbero essere causate dal maltempo che si sta addensando sulla nostra regione e, in particolare, in relazione alla emergenza freddo che metterà in gravi difficoltà tutte le persone che non hanno fissa dimora o comunque un luogo in cui ripararsi.
Il vertice che si è tenuto questa mattina in Prefettura è già stato utile a distribuire i compiti tra le diverse rappresentanze dello Stato e degli enti territoriali per contenere gli eventuali problemi alla circolazione stradale. Da mezzanotte e per 24 ore, ad esempio, la Polizia Locale avrà il compito di vigilare sul casello di Foggia della autostrada A14 per bloccare l'accesso ai mezzi pesanti in caso di neve.
Anche la Protezione Civile è stata allertata, assieme all'Amiu, per gli interventi di competenza: nello specifico, lo spargimento di sale sulle strade per evitare problemi creati dal ghiaccio e dalla neve.
Il Sindaco di Foggia, Franco Landella, ha anche dato disposizioni per un’azione mirata di controllo del territorio coordinata tra gli operatori dei Servizi Sociali e gli agenti della Polizia Locale: sono già in corso pattugliamenti nelle zone sensibili della città e, in particolar modo nell'area della stazione ferroviaria di Foggia e nelle strade vicine, per accertare l'eventuale presenza di persone in difficoltà. Iniziative in linea con il piano predisposto per queste occasioni e ufficializzato agli enti competenti lo scorso 15 dicembre dall'Assessorato ai Servizi Sociali. Le persone che non hanno modo di ripararsi saranno accompagnate dal mezzo messo da tempo a disposizione dall'Ataf nel centro di accoglienza della parrocchia di Sant'Alfonso Maria de' Liguori. In caso di esaurimento dei posti a disposizione, l'Amministrazione ha già pronte soluzioni aggiuntive, anche in strutture comunali come accaduto lo scorso anno.
Come già pianificato da tempo, inoltre, è stata data disposizione all’AM Service di procedere all’accensione anticipata dei riscaldamenti nelle scuole di competenza comunale 48 ore prima dell’ingresso degli studenti, lunedì prossimo, dopo la pausa delle vacanze natalizie.
«La situazione è sotto controllo e i nostri uffici sono al lavoro, in coordinamento con le altre forze operanti sul territorio, -ha rassicurato il sindaco Landella.- Spiace, tuttavia, verificare che qualcuno come al solito, alimenti polemiche preventive e persino allarmismi fuori luogo, prima ancora che eventuali difficoltà o carenze da parte dell'Amministrazione vengano rilevate. Tutti i piani o gli interventi sono perfezionabili, ma quando le critiche sono anticipate viene il sospetto che possano essere strumentali, oltre a risultare ovviamente niente affatto costruttive e del tutto prive di vantaggi verso i cittadini che potrebbero vivere i problemi di cui invece noi ci stiamo occupando concretamente».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Violenza di genere, la legge da sola non basta. Bruzzone: “Serve un cambiamento culturale”

  • Cronaca

    Impianto di rifiuti a Monteleone di Puglia, è bagarre. Una delibera smentirebbe il sindaco: "Ecco la transazione"

  • Cronaca

    Perquisizioni a tappeto dei carabinieri, 31enne finisce in manette: aveva violato la sorveglianza speciale

  • Cronaca

    Furto a Torremaggiore di mezzi per la raccolta rifiuti: tre "scarrabili" recuperati vicino all'interporto di Cerignola

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Cerignola, identificate le giovani vittime: hanno 16 e 18 anni

  • Giovanissimi morti nell'incidente di via dei Mandorli: ai domiciliari 22enne, risponderà di omicidio stradale

  • Terribile incidente stradale, a Cerignola: scontro in via dei Mandorli, due le vittime

  • Scomparso nel nulla da 72 ore, Foggia in ansia per Francesco. La madre: "Non so più cosa fare"

  • Giovanissime vite spezzate, lutto cittadino a Cerignola: "Colpita duramente la comunità"

  • Oggi l'ultimo saluto ad Agostino e Aurora. L'avv. Assumma: "Il conducente rischia fino a 18 anni"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento