Vandali distruggono il canile di Troia. Il sindaco: “Ripudiamo fortemente soluzione violenta”

Sulla vicenda del canile il sindaco nei giorni scorsi aveva ricevuto anche minacce di morte da alcuni utenti Facebook da sedicenti "animalisti"

Il canile di Troia

La notte tra il 17 e il 18 settembre ignoti hanno fatto irruzione, distrutto e arrecato considerevoli danni al canile di Troia sito in località Tavernazza. “Tutto questo – scrivono dal Comune - è il naturale frutto del clima di tensione creato ed imbastito attorno alla questione del canile di Troia, un’atmosfera che, facendo leva sulle aspettative legittime di chiunque abbia a cuore gli animali, ha creato un immane odio ed inutile tensione nei confronti del primo cittadino troiano”.

“L’amministrazione comunale di Troia, nella persona del sindaco – si legge ancora - più volte in questi giorni sotto il tiro grave e continuo di insulti e offese, giunte ieri fino all’osceno esercizio di minacce di morte da parte di alcuni utenti Facebook, sedicenti “animalisti”, è a stigmatizzare con forte sdegno quanto avvenuto nelle ultime ore. Il gravissimo episodio verificatosi la notte scorsa, mai occorso da quando il canile di Tavernazza ha aperto i battenti, è sintomatico del degenerare di un dibattito necessario, sfociato nella violenza, creata e ricercata da alcuni mettendo benzina sul fuoco, animando la base di un substrato di atti delinquenziali mai accaduti prima”.

CONVENZIONE NON RINNOVATA, IL RICORSO AL TAR

Sul caso si è espresso anche il sindaco Cavalieri: “Il Comune di Troia sta facendo tutto quanto nelle proprie possibilità per ristabilire una situazione di calma all’interno della struttura di Tavernazza. Quanto posso ribadire è che mi viene intimato di trovare in pochi giorni soluzione ad un problema che esiste da 8 anni. Assicuro da settimane tutta la mia più viva attenzione alla vicenda, in modo che possa concludersi per il bene degli ospiti del canile quanto prima e nel migliore dei modi possibile. Allo stesso modo, posso assicurare che saranno fermamente denunciati i gravissimi episodi dei giorni scorsi: è evidente che la violenza, sia verbale che fisica, non è il modo di affrontare la questione, ma solo un modo di esacerbare gli animi per giungere ad una soluzione violenta, che ripudiamo fortemente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento