Vìola misura interdittiva, domiciliari a Michele Simone ex dirigente Amica

Oggi Simone è stato arrestato con l'accusa di aver violato il "divieto temporaneo di esercizio di uffici direttivi di imprese e persone giuridiche e di attività ad esse inerenti"

Questa mattina i finanzieri del nucleo di polizia tributaria hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di Michele Simone, il dirigente di Amica che il 2 luglio scorso era stato colpito da una misura interdittiva.

Simone è accusato di aver provocato il fallimento dell’azienda foggiana di igiene urbana. Secondo l'accusa avrebbe consigliato agli ex amministratori di Dauni Ambiente di non pagare ai dipendenti i contributi previdenziali e assistenziali.

Oggi Simone è stato arrestato con l’accusa di aver violato il  “divieto temporaneo di esercizio di uffici direttivi di imprese e persone giuridiche e di attività ad esse inerenti”.

Dalle indagini della Gdf è emerso che l’ex dirigente di Amica si sarebbe recato negli uffici della Gema per informarsi sull’attività della società di cui era stato amministratore unico, colpita anch’essa dalla vicenda di Tavasci e Corriero.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Incendio in via Castelluccio: ecco l'ordinanza per la tutela della salute pubblica

    • Economia

      Il treno dei desideri all’incontrario va: Bari vince la corsa su Foggia, arrivederci Roma…

    • Cronaca

      Dall'agguato fallito al 'colpo di grazia': così hanno assassinato 'Nicolino dieci e dieci' e la moglie Isabella

    • Cronaca

      La mafia foggiana scricchiola, ci sarebbe un pentito: è un 'fedele' del clan Moretti

    I più letti della settimana

    • Omicidio a San Severo, coniugi uccisi in una profumeria: il figlio minorenne ammazzò coetaneo

    • Dramma presso la casa dello studente di Bari: 22enne foggiano si toglie la vita

    • Duplice omicidio a San Severo: marito e moglie uccisi in profumeria in via don Minzoni

    • Litigano in strada per un presunto tradimento, poi spunta un coltello: uomo aggredito con 6 coltellate

    • Colonnine di benzina e pistole erogatrici sequestrate nel Foggiano: sigilli anche alla Coop

    • Urla di disperazione da un’auto: “Aiuto, aiuto!”: vigilante tira fuori la pistola e sventa rapina

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento