Quali cibi è possibile mangiare senza problemi dopo la data di scadenza

Alcuni alimenti possono essere consumati anche dopo la data di scadenza. Scopriamoli insieme

L'espressione ''Da consumarsi preferibilmente entro il" indica la data di scadenza degli alimenti ma in molti casi non significa che, oltre tale data, il cibo è ormai deteriorato.

Si tratta, quindi, di una semplice indicazione di massima che l'azienda produttrice deve inserire sulla confezione. 

Ma quali sono i cibi da poter consumare in tranquillità anche dopo la data di scadenza? Scopriamoli insieme.

Pane - in freezer può durare pure anni; altrimenti può resistere qualche giorno senza problemi

Riso e pasta - conservati in contenitori ermetici o nelle loro confezioni ben chiuse, possono essere consumate anche un anno dopo la data di scadenza 

Formaggi - sono da preferire quelli a pasta dura, che riescono a resistere anche oltre la data di scadenza; e se dovesse formarsi la muffa? Basta eliminarla

Cibo in scatola - se conservati in luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore possono essere consumati anche qualche mese dopo la data di scadenza indicata.

Miele e zucchero - così come il sale, questi cibi possono durare per molto tempo 

Farina - quella bianca nel corso del tempo subisce poche alterazioni, quindi se in buone condizioni può essere consumata anche se scadutai; maggiore attenzione bisogna prestare a quella di grano che può deteriorarsi più facilmente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto a 46 anni il direttore del 'Villaggio Albatros'. Lesina incredula per 'Mimmo': "Era una persona speciale"

  • Scatta il 'lockdown soft' per tutti. Scuola, spostamenti e visite ad amici e parenti: cosa è consentito fino al 30 aprile

  • Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

  • La Puglia ha deciso: "Vaccino libero per tutti gli Over 60 che si presenteranno negli hub"

  • Distrutto il campo di tulipani più grande della Puglia, il sogno di Giuseppe Savino infranto da una gelata: "Statemi vicino"

  • Addio al prof. Giovanni Cipriani: malore improvviso porta via il noto latinista, punto di riferimento di UniFg

Torna su
FoggiaToday è in caricamento