Il San Severo viene sconfitto di misura dal Canosa capolista

I giallo-granata non riescono ad imporre il proprio gioco. Il gol vittoria per gli ospiti è stato siglato dal bomber Pazienza al minuto 47. I padroni di casa ora sono terzi a meno quattro

Doveva essere il giorno della consacrazione. La domenica del sorpasso. E c’erano tutti i presupposti per poter balzare in vetta alla classifica. Così non è stato. Per gli uomini di Michele Mimmo tocca ricominciare da zero e ripartire da quel maledetto gol siglato sullo scadere del primo tempo da Pazienza che ha letteralmento ammutolito il "Ricciardelli". Sotto accusa il mister sammarchese.
 

I giallo-granata ora sono terzi alle spalle della capolista Canosa e del Corato corsaro a Santeramo in Colle. Per il riscatto domenica prossima c’è la difficile trasferta di Mola.


SAN SEVERO: Renna; De Cesare, Pazienza, Adesso, Irmici; Cursio (73' Germinale), Del Re, Iannacone, De Nicola (53' Salerno); Ciccone (64' Gravinese), Pelullo. A disposizione: Ferrazzano; Nardella, Marino, Monopoli. Allenatore: Mimmo.
CANOSA: Di Leo; Fiorella, M. Rizzi, Conteduca, F. Rizzi; Santibanez, Pinto, Vitobello, Pazienza (77' De Palo); Di Giorgio (67' Scassano), Ruscino (67' Longo). A disposizione: Ricatti; Colangione, Di Gennaro, Patimo. Allenatore: Iannone.


NOTE - Spettatori 300 circa con rappresentanza da Canosa. Ammoniti Santibanez, Pinto e Pazienza del Canosa; Renna e Gravinese del San Severo.

RETE: 47 p.t. Pazienza.
 

ARBITRO: Carella di Bari.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento