Foggia Calcio, è corsa a due per l'acquisizione: 'ballottaggio' Follieri-Felleca? Fuori Masi, Nember e Di Matteo

Alle ore 12 si è chiusa la porta dell'Ufficio Protocollo del Comune. In mattinata è stata protocollata la domanda dell'ex patron del Como, mentre la dott.ssa Scarpiello ha prodotto le integrazioni richieste per conto del gruppo Follieri. Fuori dai giochi i gruppi di Masi (con Meleam), Nember, Travagin, Di Silvio e Di Matteo

Da otto a due. Si stringe ai nomi di Raffaello Follieri e Roberto Felleca (la cui completezza della domanda è ancora da verificare) la corsa alla costruzione del nuovo Foggia calcio. Alle ore 12 di oggi scadeva il bando, già prorogato due volte dal sindaco Landella e oggetto di diverse integrazioni e modifiche, le ultime delle quali (i 500mila euro a fondo perduto e la possibilità di versarli anche via bonifico, ndr) piuttosto importanti. Modifiche che hanno tagliato fuori un bel po’ di concorrenti, a cominciare da Sergio Priore, ultimo (prima di oggi) a protocollare la propria candidatura e primo a defilarsi.

L’Ufficio Protocollo del Comune di Foggia ha ricevuto nella mattinata di oggi soltanto due “visite”, quella dell’ex diesse del Foggia Riccardo Di Bari (fu direttore sportivo dei satanelli nella stagione 2007/08) in compagnia dell’ex socio e presidente rossonero Roberto Scirano, e quella della dottoressa Scarpiello. I primi due hanno protocollato la domanda per conto della SSD Fc Foggia 1920 ARL di Roberto Felleca, già patron del Como. La seconda ha provveduto a produrre le integrazioni richieste per conto della Soccer Foggia SSD arl di Raffaello Follieri.

Non si sa se il mezzo milione richiesto sia stato pagato via bonifico o con assegno circolare. Ciò che invece conta è che la rosa dei candidati si sia drasticamente ridotta a due sole compagini. Un ballottaggio vero e proprio dal quale rimangono fuori il gruppo Masi-Meleam, l’Idev Sas del produttore cinematografico Di Silvio (supportato dall’ex patron Coccimiglio), la cordata di Di Matteo, e soprattutto il gruppo rappresentato da Luca Nember. Nessuna integrazione è giunta neppure dal ‘carneade’ Travagin.

La palla ora passa al sindaco Landella, che forse sperava fino all’ultimo che forze imprenditoriali più solide e meno misteriose potessero palesarsi. La scelta ricadrà su Follieri o Felleca. Oggi alle 17, l’apertura delle buste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Matteo non ce l'ha fatta, si è spento ieri sera a 40 anni: addio al consigliere comunale e coordinatore dei Fratelli d'Italia

  • Terremoti, la Capitanata zona a rischio. Gargano fu devastato da uno tsunami. "A Foggia due edifici su tre non sono a norma"

  • Grave incidente stradale sulla Statale 16: tenta inversione a 'U' e prende in pieno un'auto, 4 feriti

  • Grave incidente stradale in A14: sei feriti in tre tamponamenti, grave un uomo di Manfredonia

  • Si torna a sparare a Manfredonia: agguato (fallito) in zona Asi, nel mirino il fratello del boss Miucci

Torna su
FoggiaToday è in caricamento