Cruz risponde a Leonetti. Pari del Foggia a Ischia. Rossoneri eliminati

Dopo un primo tempo scialbo, i rossoneri vanno in gol con il neoentrato attaccante, che subito deve lasciare il campo per un colpo alla testa. Di Cruz il gol del pareggio a dieci minuti dal termine. Rossoneri fuori dalla Coppa

Il Foggia saluta la Coppa Italia di Lega Pro pareggiando 1-1 in casa dell’Ischia. Rossoneri che se la sono giocati alla pari contro i padroni di casa, e che dopo un primo tempo piuttosto opaco, sono usciti alla distanza nella ripresa, mostrando un gioco un po’ più veloce e concreto. Tuttavia restano evidenti le carenze nel gioco, e nella fase offensiva, che anche oggi ha mostrato un Sainz Maza generoso ma piuttosto inconcludente nel ruolo di falso nove, a lui poco congeniale, e un Cavallaro giù di corda, e sciupone nel finale quando ha divorato la palla del 2-1.

I tecnici rossoneri confermano la formazione sconfitta contro il Melfi, con la sola eccezione di Bollino preferito dall’inizio ad Agostinone in attacco. Il Foggia però non incide, pur cercando di prendere subito le redini del gioco. Troppo lenta e raffazzonata la manovra, guidata da un Quinto formato rallenty, a guida del centrocampo tutto foggiano, nel quale il solo D’Allocco appare già in buone condizioni.
Nella prima frazione, nella quale neanche l’Ischia sciorina bel calcio, le uniche emozioni si condensano tra il 18’ e il 20’ quando Ciotola prima sfiora il gol con un gran destro, dopo un’azione personale, poi Ingretolli costringe Narciso alla deviazione in angolo su un gran colpo di testa, e infine Sirignano (sempre di testa) sfiora il gol.
Poi il nulla, con le due squadre che non si fanno del male.

Meglio il Foggia della ripresa, che finalmente una parvenza di gioco, e prova a mettere a frutto le idee tattiche di De Zerbi e Brescia. Si vedono finalmente le spinte di Pinna e Bencivenga (molto positiva la sua prova) sulle corsie, ed è proprio da un bel cross dell’ex terzino della Pro Vercelli, che Leonetti (appena entrato al posto di Sainz Maza) trova l’inzuccata vincente. Un gol che però costa caro al giovane centravanti rossonero, che oltre al pallone centra la testa di Sirignano, restando riverso a terra. Serve addirittura l’intervento dell’ambulanza che trasporterà il ragazzo in ospedale. E’ il 67’, e di fatto la partita di Leonetti è durata poco più di due minuti.

Sempre dalla panchina arriva l’altro gol del match, quello realizzato da Cruz (subentrato a Ciotola), bravo a deviare di testa un calcio di punizione di D’Amico, e a beffare un Narciso apparso un po’ fuori posizione. La gara si riassesta, con il Foggia che tenta di riportarsi in avanti, e l’Ischia che limita a difendersi, cercando di tanto in tanto i presupposti per far male in contropiede. Sarà però di Cavallaro l’occasione più ghiotta, nel secondo dei dieci minuti di recupero, ad alimentare i rimpianti dei rossoneri.

Tabellino

Ischia: Mennella, De Maio, D’Amico, Finizio, Sirignano, Empereur, Bacio Terracino (46’st Castagna), Bulevardi, Ingretolli (49’st Iannascoli), Falagario, Ciotola (20’st Cruz). A disp. Taglialatela, Florio, Puca, Maione. All. Porta

Foggia: Narciso; Bencivenga, Grea, Grea, Loiacono, Pinna; Agnelli, Quinto, D’Allocco; Bollino (51’st Sicurella), Sainz Maza (20’st Leonetti (28’st Agostinone)), Cavallaro. A disp. Tarolli, Curcio, Altobelli, Bruno. All. Brescia – De Zerbi  

Marcatori: 22’st Leonetti (F), 35’st Cruz (I) 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento