Giuseppe Conte, il premier nato a Volturara Appula (vissuto a Candela e a San Giovanni Rotondo)

La foto da bambino in una scuola di Candela del futuro premier Giuseppe Conte, nato a Volturara Appula e vissuto a San Giovanni Rotondo

Giuseppe Conte da bambino a scuola (a Candela)

Dicevamo: c'è tanta, tantissima Capitanata nella scelta del presidente del Consiglio dei Ministri (in attesa dell'ufficializzazione), Giuseppe Conte, il giurista nato a Volturara Appula, cresciuto prima a Candela e poi a San Giovanni Rotondo, e diplomatosi al liceo classico di San Marco in Lamis.

Su Facebook intanto, il sindaco Nicola Gatta ricorda gli anni trascorsi dal 54enne premier, postando una foto che ritrae Conte da bambino con il grembiule: "In bocca al lupo al prof. Giuseppe Conte per la probabile nomina a presidente del Consiglio. Spero non abbia dimenticato gli anni passati a Candela da bambino".

E' però Volturara Appula, 467 abitanti, il secondo comune più piccolo della provincia ad aver dato i natali all'avvocato romano d'azione. Vittoria Macchiarola, o Vittorina, all'Ansa lo ricorda così: "L'ho tenuto in braccio da bambino e se penso a dove è arrivato mi emoziono... Amava lo studio, era un bambino prodigio, intelligente, serio, riservato, sempre garbato, mai esuberante, controllato"

Vittorina ricorda anche il momento in cui Conte - "fiore all'occhiello di una famiglia veramente perbene", è venuto al mondo, "in casa grazie ad una ostetrica marchigiana"; e di papà Nicola - che lavorava presso il municipio come segretario comunale - della sorella Maria Pia, che lavora presso la BCC di San Giovanni Rotondo (il comune di San Pio dove si trasferirono qualche anno dopo), di mamma Lillina e dei parenti del capoluogo dauno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale, auto esce fuori strada e si schianta contro un albero: muore 44enne

  • Tenta il suicidio, sospeso nel vuoto tra il balcone e l'asfalto perde i sensi: figlio, vicino, carabinieri e 115 gli salvano la vita

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Aggredita dai vicini per una colonia felina, finisce in ospedale volontaria animalista: "Colpita in faccia con un portachiavi appuntito"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento