Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Caso stupro, Siorini non chiede scusa: "La mia solo provocazione"

 

"Ma alla Boldrini e alle donne del PD quando dovrà succedere?". È questo il post orribile che il segretario cittadino di San Giovanni Rotondo di Noi Con Salvini, Saverio Siorini, ha postato domenica scorsa sulla sua bacheca Facebook per "condannare", a suo dire, i fatti di Rimini. Parole assolutamente deprecabili, che hanno sollevato un moto di sdegno generale e che gli sarebbero valse l'espulsione dal movimento.

Oggi a Foggiatoday chiede il diritto di replica, "dopo la valanga di insulti e di accuse che è giunta a me e alla mia famiglia". E ci tiene a precisare: "Nessuno può cacciarmi, meno che meno il segretario regionale Rossano Sasso. Io sono ancora il segretario di San Giovanni". Sarà. La replica è in questo video. Le scuse alle donne non arrivano men che meno il ravvedimento rispetto a quanto scritto domenica scorsa.

L'editoriale: No Siorini no, prima di sparare...Pensa!

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento