Vito Tenore è il nuovo segretario del Comune di San Severo

Nominato dal sindaco Miglio, è operativo da oggi. Proveniente dal Comune di Termoli, diventa titolare della convenzione di Segreteria tra i Comuni di San Severo (Comune Capofila) e Celenza Valfortore

Con proprio Decreto n. 71 in data 7 ottobre 2019 il sindaco Francesco Miglio ha nominato il dott. Vito Tenore nuovo Segretario comunale del Comune di San Severo e titolare della convenzione di Segreteria tra i Comuni di San Severo (Comune Capofila) e Celenza Valfortore.

L’inizio del servizio è avvenuto oggi martedì 8 ottobre 2019. Il dott. Tenore subentra al dott. Giuseppe Longo, al quale il Sindaco Miglio e l’intera Amministrazione Comunale hanno fatto pervenire i più sentiti ringraziamenti per quanto apportato in questi anni alla comunità sanseverese ed alla macchina burocratica del Comune di San Severo.

Tenore è nato a Termoli il 15 marzo 1964 ed è iscritto nella fascia professionale ‘A’ dell’Albo Nazionale dei Segretari comunali e provinciali. Dopo una prima esperienza lavorativa in diversi Comuni del Piemonte, successivamente ha prestato servizio per circa un ventennio in Abruzzo, nei Comuni di Casalbordino, Pollutri ed Atessa. Dal 2014 al 2019 è stato Segretario generale presso il Comune di Termoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento