Tutolo tentato dalla Regione e da Emiliano. Il sindaco di Lucera è a un bivio: "Mi gioco tutto"

Il presidente del Consiglio comunale, già in campagna elettorale, potrebbe fare un passo indietro e cimentarsi nelle Amministrative. Il progetto è rischioso: il movimento potrebbe crescere o implodere, mandando all'aria sei anni di lavoro

Antonio Tutolo e Giuseppe Pitta

Webstar della pandemia, genuino se non ruspante, vate e profeta per quasi ventimila membri del suo fan club, idolo anche oltre regione, il sindaco di Lucera Antonio Tutolo potrebbe provare a cavalcare la cresta dell'onda e tentare la scalata in Regione. Dopo le smentite masticate tra i denti e i tentennamenti, ormai non è più un segreto e il De Luca pugliese confessa il dubbio amletico. Consapevole del rischio, si sta lambiccando il cervello in una serie di valutazioni. "Mi gioco tutto, ma non dal punto di vista personale". In ballo ci sono le sorti di un'intera coalizione, 'Facciamo Piazza Pulita', che ha sostenuto il progetto in cui ha speso anima e corpo. Potrebbe crescere o sfasciarsi. Davanti avrebbe ancora quattro anni da sindaco. È a un bivio.

Potrebbe essere uno dei big a sostegno della candidatura di Michele Emiliano che lo avrebbe corteggiato nonostante il sindaco verace non abbia peli sulla lingua e non lo abbia certo risparmiato nel clou dell'emergenza Covid. Ci sarebbero aspiranti candidati in attesa di una sua decisione per stabilire il proprio posizionamento. Gettare il cuore oltre l'ostacolo richiede un ragionamento complesso. Un sindaco è ineleggibile alla carica di consigliere regionale, dovrebbe dimettersi nel giro di una settimana e a Lucera si tornerebbe anzitempo alle urne. È combattuto. Non è una decisione da prendere a cuor leggero. Non è uno sprovveduto e sa perfettamente che i like non sono voti e la simpatia non si traduce automaticamente in consenso. La malcelata legittima ambizione di rappresentare Lucera e la Capitanata che vede "maltrattata" è frenata dall'incubo di far saltare il banco e gettare alle ortiche i sacrifici di Pagnotta e company.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non si snaturerebbe certo il progetto 'Lucera in Regione'. Il candidato in pectore Giuseppe Pitta, che aveva inaugurato il comitato elettorale in via Napoli il 2 marzo scorso, allo stato attuale, è ancora il candidato al Consiglio regionale, "premesso che le candidature non le ha firmate nessuno", rileva opportunamente il presidente del Consiglio comunale del centro federiciano. Non sarebbe necessariamente candidato in una delle liste del presidente, è stato chiamato da diverse componenti della coalizione. "Il presidente mi aveva lasciato libertà di scelta", rivela Pitta. L'ipotesi di lavoro al vaglio, adesso, dirotterebbe l'aspirante consigliere regionale verso la partita delle elezioni comunali. Giuseppe Pitta e Antonio Tutolo sono due destini che si uniscono per dirla con una canzone. Incatenati, proprio come sei anni fa, insieme, ai cancelli dell'Asl. E indecisi. Sono tante le variabili da considerare. "Dobbiamo capire quali sono le opportunità per la città - afferma oggi Giuseppe Pitta - è quella la mia stella cometa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento