Carte al fotofinish, a rischio i finanziamenti del piano sociale di zona. Roberto sotto accusa: "Dovrebbe dimettersi"

Duro attacco del neo nominato capogruppo della Lega al Comune di Foggia. "L'incartamento del triennio 2018 - 2020 alla nostra attenzione solo il 26 luglio" affonda Vigiano, "l'assessore non merita alcun rispetto istituzionale"

E' scontro sul piano sociale di zona. Il neo capogruppo della Lega in consiglio comunale a Foggia, Antonio Vigiano, non perde tempo e torna a mettere nuovamente sotto accusa l'assessore alle Politiche sociali, Erminia Roberto, rea di aver portato la robusta programmazione triennale all'attenzione dei consiglieri al fotofinish ("col rischio di perdere i finanziamenti") e, "come sempre", senza preventiva condivisione. 

“Metti che il 26 luglio, alle ore 16.30, arrivi alla presidenza del consiglio comunale il nuovo piano sociale di zona per il triennio 2018 - 2020 - esordisce Vigiano-; metti che questo venga accompagnato da una nota che richiede l’approvazione da parte del Consiglio Comunale entro e non oltre il 31 luglio, pena la perdita dei relativi finanziamenti regionali per circa 14 milioni di euro; metti che il giorno seguente venga convocata urgentemente la riunione dei capigruppo, allargata ai componenti della IV commissione socio-culturale, perché si prenda visione del piano sociale di zona, nel caso venga espresso il parere (nel caso positivo) da parte della commissione e si calendarizzi la trattazione del documento nel consiglio comunale già fissato per i giorni 30 e 31 luglio; metti che durante la riunione dei capigruppo si scopra che il termine del 31 luglio non sia perentorio e che comunque si continui a ritenerlo tale, benché scada ufficialmente il 17 agosto. Se questa fosse la famosa canzone del foggiano Renzo Arbore dovrebbe finire con un “filù, filù, filà”, purtroppo però è l’ennesima barzelletta del Vice Sindaco - Assessore ai servizi sociali Erminia Roberto, a un anno esatto, o quasi, dalla sua defenestrazione, poi rientrata per intercessione del suo santo protettore “San Di Giuseppe”.

"Barzelletta che per antonomasia dovrebbe suscitare ilarità ed invece deprime ancora una volta la politica e i cittadini foggiani più bisognosi. Perché al netto degli inviti rivolti ai singoli consiglieri comunali ai vari tavoli di concertazione, dove gli attori protagonisti erano le associazioni del terzo settore, il piano sociale di zona 2018 - 2020 non è stato discusso con i consiglieri comunali e segnatamente con la commissione socio-culturale, chiamata ad esprimere solo ultimamente il proprio parere a scatola chiusa e preconfezionata. Arrivare sempre in zona cesarini significa avere scarso senso di responsabilità e mancanza di rispetto per le fasce più deboli, che potrebbero subire la paventata perdita dei finanziamenti regionali nel caso in cui l’approvazione del piano sociale di zona non avvenisse nei tempi dettati, a quanto pare, dalla Regione Puglia. Se servisse a qualcosa - affonda ancora Vigiano-, sarebbero da chiedere anche in questo caso, come in altri precedenti, le dimissioni o la defenestrazione dell’Assessore ai servizi sociali Erminia Roberto, che non merita alcun rispetto istituzionale, se è vero come è vero che a margine della riunione dei capigruppo tenutasi ieri ha avuto l’ardire di affermare che non è lei che doveva chiedere audizione alla commissione socio – culturale per il piano sociale di zona, ma nel caso era quest’ultima che, se voleva avere conoscenza di qualcosa, doveva convocarla. Ma tanto non serve a nulla, anche perché la maggioranza Landella si starà già preparando a lanciarle l’ennesimo salvagente affinché possa continuare a godere di “un’estate che sta finendo”.

Intanto da Palazzo di città si fa sapere che, su proposta del capogruppo FdI Giuseppe Mainiero, la conferenza dei capigruppo ha approvavato alla unanimità, col parere favorevole del dirigente Claudio Taggio, la calendarizzazione delle provvedimento entro il 31 luglio ,con l’impegno politico di discutere ed approvare il PSZ nei sette giorni che precedono la data della conferenza dei servizi Comune-Regione Puglia, che conclude il procedimento ed evita la perdita dei finanziamenti. Il Dirigente lunedì 30 luglio chiederà formalmente ala Regione la fissazione della data della Conferenza dei servizi, che con ogni probabilità si terrà nel mese di settembre.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento