Molendini porta tre comuni foggiani davanti al TAR: non hanno rispettato la parità di genere

Per quanto riguarda Ischitella il Collegio giudicante ha accolto l'istanza cautelare proposta dalla consigliera regionale di parità, Rodi Garganico è in cerca di un assessore donna, mentre di Carpino se ne discuterà il 21 novembre

Serenella Molendini

Tre comuni del Foggiano hanno disatteso la legge 56/2014 sulla parità di genere nella formazione delle rispettive Giunte; tutti e tre finiscono davanti al Tar su istanza della consigliera regionale di Parità, Serenella Molendini. Che, sulla sua pagina Facebook, informa dello stato dei ricorsi. I comuni in questione sono Ischitella, Rodi e Carpino, dove si è votato alle scorse amministrative. "Dopo le mie tre diffide, a cui si è aggiunto anche l'intervento del Prefetto di Foggia - scrive la consigliera - e alle quali non è stato dato seguito da parte dei sindaci, sono intervenuta con tre ricorsi".

Ischitella: il Sindaco, in data 27.06.2017, procedeva alla nomina della Giunta comunale assegnando le deleghe assessorili e di vicesindaco in favore di quattro uomini (lui compreso) ed una sola donna (vicesindaca), disattendendo così la Legge 56/2014. Nell'ordinanza del TAR di Bari del 7 novembre scorso, il Collegio giudicante ha accolto l'istanza cautelare proposta dalla consigliera regionale di Parità rappresentata dall'avv. Annarita Armiento del Foro di Foggia. Pertanto il Comune di Ischitella dovrà adeguare la Giunta comunale ai dettami della Legge. Anche Rodi nominava a giugno quattro uomini e una donna. Ed anche qui è partita la diffida prima e il ricorso poi della Molendini. Ma a Rodi, durante il percorso, un assessore ha dato le dimissioni e il Sindaco ha tenuto per sé la delega, emanando un bando per la ricerca di donne da inserire eventualmente in Giunta come  titolare  del Bilancio (un bando un po' particolare perchè prevedeva moltissimi vincoli e precetti per potervi accedere). Naturalmente, stante la nuova posizione, al momento Rodi è in una situazione di legittimità avendo rinunciato all'assessore uomo. L'istanza contro il Comune di Carpino, invece, sarà discussa il 21 novembre"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La piccola Alice non ce l'ha fatta: è morta la bimba di 6 mesi in vacanza con i genitori sul Gargano

  • Risucchiata dalle correnti bambina sprofonda giù, fratellino tenta di salvarla ma rischia di annegare. "Salvi per miracolo"

  • Incidente mortale: 20enne perde la vita in un terribile scontro frontale, nove persone ferite

  • Angelo non ce l'ha fatta: si è spento a 26 anni "un ragazzo fantastico". Due anni fa l'incontro con l'idolo Pippo Inzaghi

  • Scossa di terremoto a Foggia e sul Gargano

  • Attimi di terrore a Vieste: bimba di 6 mesi rischia di morire soffocata, sanitari le salvano la vita

Torna su
FoggiaToday è in caricamento