Dino Marino: "Non c'interessano né il risiko, né le telenovelas"

"Miglio si assumerà tutto il peso della guida della peggior Amministrazione Comunale che si ricordi a San Severo"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"Pur non condividendo la filosofia di fondo che aveva portato alla nascita dell'Amministrazione Comunale Miglio, ho assunto dall'inizio un atteggiamento costruttivo facendomi parte in causa e votando ogni provvedimento che potesse avere una concreta utilità e un interesse precipuo per la città e il territorio e non votando a favore di atti che aggravavano le sorti dei miei concittadini. Di fronte ad una crisi che vede la nostra San Severo in uno stato comatoso, aggravata dall'attuale assetto istituzionale e dall'attività amministrativa del Comune, mi sono messo a disposizione, anche valutando positivamente l'ipotesi di un ingresso del Pd in giunta ma con condizioni e obiettivi precisi. Assieme al mio partito però, ci siamo resi conto che lo stesso senso di responsabilità non c'è dall'altra parte. Miglio procede con atteggiamenti dilatori e con la politica del contentino. Bene tutto questo non ci interessa. Ci tiriamo fuori da questa telenovela di serie B. Miglio si assumerà tutto il peso della guida della peggior Amministrazione Comunale che si ricordi a San Severo. Damone continuerà a giocare a risiko condizionando dall'inizio alla fine la vita della Giunta Miglio, oscurando quel cambiamento rappresentato da una parte consistente della stessa coalizione di bene comune , così come aveva tentato di fare con la precedente giunta Savino".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento