Cerignola: 2,6 milioni per 40 alloggi popolari ma è scontro istituzionale. Metta denuncia: "Provincia vuole toglierci i soldi"

La Provincia di Foggia, col segretario generale, avrebbe tentato di ottenere la revoca di un robusto finanziamento ottenuto dal Comune di Cerignola per la realizzazione di case. Lo rivela il sindaco su Fb:“Una bestialità inaudita"

La Provincia di Foggia avrebbe tentato di ottenere la revoca di un robusto finanziamento ottenuto dal Comune di Cerignola per la realizzazione di alloggi popolari. “Una cosa mai vista – tuona Franco Metta su Facebook-, una bestialità inaudita a scapito non del Comune, ma della città di Cerignola”. Il primo cittadino lo rivela nel corso del consueto appuntamento serale trasmesso sui social. La vicenda rientrerebbe nella vecchia polemica con l’Istituto Agrario e la colpa, secondo Metta, sarebbe del dirigente scolastico Pio Mirra, a cui il segretario generale di Palazzo Dogana, Giacomo Scalzulli, avrebbe “dato soddisfazione”. “Vi racconto il grado di ostilità di un funzionario della Provincia, il segretario generale, nei confronti della città di Cerignola” esordisce il sindaco su Facebook. “Parliamo della scuola allocata nell’ex caserma Bixio. Quella struttura è inagibile ed io l’ho sgomberata. Contemporaneamente ho conseguito un finanziamento di 2,6 milioni di euro per realizzare oltre 40 alloggi popolari da dare ad altrettante famiglie di Cerignola che hanno il problema della casa, che vivono situazioni deprecabili e dannose per la salute e che sono in preda alla disperazione. Oltre a questo, vi è un altro finanziamento collegato per altri 16 alloggi popolari. Circa 60 famiglie nel giro di massimo un anno e mezzo avranno una casa popolare”. Ma “al segretario generale della Provincia questa cosa non va bene” tuona. E rivela: “Ci ha fatto la guerra per ottenere la revoca di quel finanziamento. Non si è mai udita una bestialità del genere. Un ente come la Provincia che invece di tutelare i Comuni,  fa la guerra ai Comuni. Per dare soddisfazione a Pio Mirra. Le scuole superiori se sono di competenza della Provincia, deve pensarci la Provincia” liquida. E annuncia: l’iter per la costruzione degli alloggi continua. Una crisi istituzionale non da poco, stando alle parole del sindaco. Che rischia di avere ulteriori strascichi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento