Alunni di anni diversi costretti a stare in una stessa classe

Giannicola De Leonardis prova a scongiurare il rischio di una “pluriclasse” a Roseto Valfortore rivolgendosi all’assessore Sebastiano Leo

Immagine di repertorio

Giannicola De Leonardis chiede all’assessore regionale per il Diritto allo Studio, Scuola, Università e Formazione professionale, di intervenire sul caso di Roseto Valfortore, dove dal prossimo anno, presso una scuola media, due classi di alunni di diversi anni verranno accorpati in una “pluriclasse”.  “Una scelta apparentemente obbligata ma che non tiene conto della realtà locale, della mancanza di veri luoghi di aggregazione per i ragazzi, della distanza dai luoghi più vicini per svolgere attività sportive ed artistiche, e del significativo ruolo che quella scuola svolge per la formazione, la crescita e l’apprendimento, grazie al generoso impegno dei docenti e del personale, e la piena collaborazione delle famiglie” aggiunge il consigliere regionale foggiano.

Il presidente del gruppo ‘Area Popolare’ in via Capruzzi conclude: “La formazione di una ‘pluriclasse’ è destinata inevitabilmente a creare disagi, in particolare agli alunni. Per questo auspico un intervento di Sebastiano Leo, per garantire la regolarità del nuovo anno scolastico senza stravolgere il regolare corso”.

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Cerignola in angoscia per i sei ragazzini investiti: falciati da un'auto sul 'circuito', due sono in rianimazione. Metta: "Preghiamo"

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento