A Candela si inaugura la “Trasonna”, la strada piu’ stretta d’Italia

Larga 40 cm in media, batte la concorrenza di Termoli e Lucera. E' stata riqualificata grazie all'ottenimento di 318.500,00 euro di fondi regionali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Metro alla mano non ci sono più dubbi è la "Trasonna" di Candela la strada più stretta d'Italia. Infatti con una larghezza media di 40 cm e con il tratto centrale largo appena 38 cm, batte la concorrenza di Termoli e Lucera.

Riqualificata grazie all'ottenimento da parte del Comune di Candela di 318.500,00 euro di fondi regionali verrà inaugurata domenica 9 agosto alle 21.30 alla presenza dell'Amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Gatta e di don Gerardo Rauseo, parroco del paese.

Gli interventi hanno permesso di riqualificare una delle zone più distintive del centro dauno, migliorando al contempo la vivibilità dei residenti. Tra le opere realizzate, una nuova pavimentazione in Largo Sanità e in tutte le vie adiacenti, la riqualificazione della "Trasonna", la costruzione di nuovi marciapiedi, di aiuole e l'implementazione, con nuovi corpi illuminanti, della pubblica illuminazione.

"Siamo riusciti a completare un'altra grande opera di riqualificazione urbana, che non ha interessato solo la "Trasonna" ma l'intero quartiere. Reperire fondi comunitari e regionali che consentono di non utilizzare risorse comunali è indispensabile per i piccoli comuni, soprattutto dopo i pesanti tagli imposti agli enti locali da parte del Governo centrale" ha spiegato il sindaco di Candela, Nicola Gatta.

In tutta la Regione Puglia, sono solo 5 i progetti che beneficeranno del finanziamento per la misura 7.2 e in Provincia di Foggia soltanto quello presentato dal Comune di Candela. Risultati così importanti ci danno la giusta carica per continuare nel nostro lavoro quotidiano, con la consapevolezza di aver contribuito, anche questa volta, al recupero di un'altra caratteristica zona della nostra bella Candela.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento