La ‘Città del Cinema’ dice ‘no’ ai film a 2 euro: “Ecco perché abbiamo deciso così”

La ‘Città del Cinema’ di Foggia non rinnoverà l’adesione alla promozione ‘Cinema2day’. Tanti i motivi che hanno portato la direzione a dover rinunciare all’iniziativa

La direzione del consorzio centro ludico ‘La Città del Cinema’ fa sapere che non aderirà al rinnovo dell’iniziativa ‘Cinema2day’, confermando così l’indirizzo della riunione degli associati del 3 marzo nella quale è emersa la volontà della maggior parte degli esercizi cinematografici territoriali di non aderire alla promozione che permetteva, nel secondo mercoledì del mese, di proiettare i film a due euro.

Questa la motivazione: “L’iniziativa cinema2day è totalmente a carico degli esercenti, difatti, nonostante venga pubblicizzata a carattere nazionale, gli stessi non beneficiano di nessun contributo da parte degli stessi promotori. Abbiamo aderito alla prima iniziativa che aveva una durata temporale ben definita (inizio a settembre 2016 e termine a febbraio 2017), nonostante avessimo già contezza che economicamente fosse deleteria, per non deludere il pubblico che, sapevamo per certo, bombardato dalla pubblicità nazionale della promozione, si sarebbe riversato nelle sale cinematografiche (che probabilmente non sarebbe riuscito a comprendere le nostre motivazioni nel caso di non partecipazione, come sta avvenendo adesso), sapendo che, avendo un termine prestabilito, successivamente tutto sarebbe tornato alla normalità”.

Prosegue Domenico Morsuillo: “Difatti economicamente il “cinema2day” non ha portato alcun beneficio economico, anzi, ha creato un calo drastico delle presenze nei giorni precedenti e nei giorni successivi, con conseguente perdita sostanziale di incasso e ribaltamento dei turni di lavoro che hanno visto una drastica riduzione del personale nei suddetti giorni ante e post cinema2day”.

Ed entra ancor più nello specifico: “Infine, abbiamo dato del nostro meglio per offrire un buon servizio nelle giornate caotiche del cinema2day, che ha visto la nostra struttura come seconda in Italia per numero di presenze in 4 dei 6 appuntamenti nazionali (abbiamo sfiorato spesso le 10.000 presenze avendo una capienza di 2.765 posti), ma lo stesso trattamento non ci è stato riservato, difatti nelle 6 giornate di promozione abbiamo accumulato diversi danni alla struttura che di solito avvengono nell’arco di un anno, se non in più tempo, come poltrone strappate, chewing gum attaccato sulla moquette, vetrini antincendio rotti, maniglioni porte antincendio rotti, safe crash rotti, tendiflex divelti, ma purtroppo sappiamo che può capitare e siamo andati avanti onorando la scadenza di febbraio 2017 sempre con la stessa cortesia e con il sorriso”

Ed è per questo che sulla scorta dell’esperienza dei sei mesi di cinema2day “(che non ha portato la gente a vivere realmente l’intrattenimento del cinema), in cui lo spettatore si è trovato ad assistere a spettacoli in prima fila sotto lo schermo (vista l’affluenza esagerata), facendo tanta fila alle casse (vista sempre l’affluenza), trovando spesso in sala gente maleducata e rumorosa che non veniva al cinema per gustare un film (ma solo per sfruttare una promozione), tornando a volte indietro perché le sale erano già piene, diciamo no al rinnovo del Cinema2day”.

Conclude la direzione: “Vogliamo spiegare ai clienti che il cinema non è quello vissuto nelle giornate caotiche del cinema2day, ma la magia del cinema può essere vissuta tutti i giorni (non una volta al mese in condizioni “straordinarie”), perché non c’è sempre calca, perché i posti comodi ci sono spesso, perché c’è la possibilità di prenotare i posti da casa, perché ci sono attive promozioni con le quali il biglietto costa solo 3€, sempre, non 6 giorni su 365 l’anno. Noi, con la solita cortesia ed il consueto sorriso, siamo qui oggi come ieri per regalarVi le emozioni uniche che solo il grande schermo può offrire, tutti i giorni dell’anno”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attimi di tensione al Grandapulia, migranti minacciano di "bloccare il Natale": cariche della polizia e lanci di pietre

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • Assalto armato a un portavalori: paura e fuga, ritrovata la Jeep dei banditi e una targa clonata intestata a un'auto del Foggiano

  • La stanza dell'ospedale non ha la tv, paziente esce e ritorna con due lcd da 32 pollici: "Che bel gesto, grazie Luigi"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento